19 Settembre 2019 Segnala una notizia
Accusato di violenza sessuale su studentesse rischia 9 anni e mezzo

Accusato di violenza sessuale su studentesse rischia 9 anni e mezzo

27 Giugno 2018

Rischia nove anni e mezzo di carcere Massimo C., 55 enne titolare di due centri ere estetici in Brianza, finito in manette con l’accusa di molestie sessuali commesse ai danni di giovanissime che frequentavano le sue strutture nell’ambito del programma di alternanza scuola/lavoro.

Questa la condanna chiesta in Tribunale dall’accusa, unitamente a una richesta di risarcimento per danno di immagine da 150 mila euro presentata da Regione Lombardia che si è costituita parte civile a processo, con l’obiettivo di devolvere la cifra a centri antiviolenza e per istituire un nuovo bando dalle regole più restrittive in merito a stages svolti dai giovanissimi. Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, sarebbero albero 4 le adolescenti che avrebbero subito le molestie sessuali da parte del titolare dei due centri, uno a Pessano con Bornago e l’altro a Cavenago, di età compresa tra i 15 e i 17 anni. Per lui la Pm di Monza Michela Versini aveva chiesto il giudizio immediato, e per tutta risposta il 51 enne aveva optato per il dibattimento.

Tante le giovani dipendenti che lo hanno difeso, definendolo quasi “un papà”, una persona seria che non era mai rimasto solo che le giovanissime. Le presunte vittime delle violenze hanno presentato richieste risarcitorie comprese tra i 10 mila e i 25 mila euro, mentre le scuole da cui provenivano le studentesse sono rimaste sui 10 – 15 mila euro.

La vicenda, quando era apparsa sui giornali, aveva destato parecchio sconcerto. La sentenza è prevista per il  prossimo 11 luglio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Desio, 32enne precipita dall’ecomostro di via Volta: gravissima

Ancora in corso la ricostruzione di quanto accaduto, che riporta alla luce la questione relativa alla sicurezza dell'area

Il Calcio Monza schiacciasassi, ma tra buche e code alla biglietteria

La squadra è una potenza, ma per i tifosi non è così facile accedere allo stadio: tre i maggiori problemi che abbiamo individuato che presto dovranno essere risolti.

Scoperta officina abusiva: all’interno auto usate da rapinatori e spacciatori

i “titolari”, padre e figlio, sono stati denunciati, mentre per altre tre persone è stato proposto di foglio di via. Arrestato un quinto uomo

Monza, un anno di Ponte Colombo chiuso. A breve la gara per la demolizione

I costi previsti per la demolizione e ricostruzione della passerella sono di circa 750mila euro

Cesano Maderno: grande festa e tanti eventi per i 150 anni di storia

Gli eventi, in programma dal 20 settembre al 20 ottobre, accompagneranno la città in un percorso collettivo alla riscoperta della sua storia e delle sue radici.