24 maggio 2018 Segnala una notizia
Caso Esprinet: il business che rispetta ambiente e dipendenti

Caso Esprinet: il business che rispetta ambiente e dipendenti

17 maggio 2018

Rifiuti in calo del 7%, utilizzo del 100% di energia rinnovabile, 91% dei dipendenti assunti a tempo indeterminato con possibilità di lavorare anche da casa, investimenti nel sociale, nonché nella formazione e soddisfazione dei dipendenti: questi alcuni dei temi che emergono dall’edizione 2017 del Bilancio di Sostenibilità presentato da Esprinet, azienda con sede all’interno dell’Energy Park di Vimercate, attiva nella distribuzione “business-to-business” di tecnologia.

Dati che sembrano urlare: fare business ed essere sostenibili è realmente possibile.

UNA STRATEGIA DI SOSTENIBILITÀ

Il bilancio copre il periodo compreso dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017, è il quarto presentato dall’azienda e contiene le principali performance economiche, sociali e ambientali interne al gruppo. Dai contenuti emerge una vera e propria “strategia di sostenibilità” che ha guidato l’azienda nell’identificazione di una serie di progetti “sostenibili”, individuati con indagini effettuate tra i portatori di interesse del gruppo, ovvero clienti, dipendenti, vendor, associazioni territoriali e investitori. Ne sono emersi una serie di temi riferiti alle diverse sfere economica, ambientale e sociale, su cui l’azienda ha deciso di investire.

E così, insieme a importanti interventi che rivelano una spiccata attenzione verso l’ambiente (utilizzo di energia rinnovabile, particolare attenzione alla questione dei rifiuti) ecco spuntare una serie di azioni a favore dei dipendenti, nonché moltissime attività sociali.

Quasi 19mila le ore di formazione riservate ai dipendenti, il 91% dei quali sono assunti e il 54% sono donne; e come non citare il progetto di Smart Working, avviato proprio nel 2017, che offre l’opportunità ai dipendenti assunti da più di un anno e con performance positive di lavorare per un giorno alla settimana da un luogo privato fuori dalla sede di lavoro. Tutti elementi che non possono che influire positivamente sulla soddisfazione interna e sulla resa lavorativa.

DALL’AMBIENTE AL SOCIALE

Esprinet poi non si tira indietro nemmeno sul sociale: dal finanziamento del progetto di restauro e valorizzazione del telescopio Merz-Repsold di Schiapparelli usato per studiare il pianeta Marte, fino alla collaborazione nell’allestimento di 18 nuove postazioni tecnologiche nella biblioteca del campus universitario Humanitas University, passando per la collaborazione con il Comitato Maria Letizia Verga e la Fondazione Tettamanti, nonché con l’Associazione Italiana Donatori di Sangue (AVIS) per la raccolta di sangue da parte dei dipendenti presso la sede, arrivando alla raccolta di abiti usati che ha portato al recupero di 370 kg di materiali.

Insomma, un vero e proprio progetto di sostenibilità che cammina accanto a quello che muove un’azienda, ovvero quello di fare business. «Integrare i temi di sostenibilità nelle strategie e nelle attività aziendali è fondamentale per un business che si pone come obiettivo la creazione di valore a medio e lungo termine – ha commentato Maurizio Rota, Vice Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Esprinet e membro del Comitato Competitività e Sostenibilità – Valori importanti sia per la comunità sia per l’azienda stessa».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

L’Ndrangheta in Brianza e perchè l’inchiesta Domus Aurea è solo all’inizio

Inchiesta dopo inchiesta il Pm Bellomo sta scoprendo anche in Brianza i legami con la malavita. Restano ancora molte cose da scoprire.

Vimercate, auto contromano in Tangenziale Est: grave un 84enne

L'uomo ha percorso diversi chilometri in direzione opposta al senso di marcia, fino allo scontro frontale con un'automobile guidata da un 47enne che non sarebbe in pericolo di vita

Commercio, a Seregno il cinese Sandro apre l’Iper Store Bazar

Nel locale di via Valassina si possono trovare prodotti di ogni categoria merceologica. Accoglienza, pulizia e ordine sono un must.

Giuseppe Malaspina: il passato difficile, l’ascesa e l’arresto

Ecco il ritratto di un uomo descritto dai suoi stessi collaboratori "di una bramosia oltre decenza".

Il “salotto buono” di Monza sotto scacco tra gang di ragazzi, droga e degrado

Commercianti e residenti sul piede di guerra. L'amministrazione, in particolare l'assessore alla Sicurezza, sta pensando di assumere delle guardie private.