12 Luglio 2020 Segnala una notizia
Paese Ritrovato, ecco la palestra olfattiva sensoriale per "vincere l'Alzheimer"

Paese Ritrovato, ecco la palestra olfattiva sensoriale per “vincere l’Alzheimer”

30 Maggio 2018

C’è la piazzetta, la chiesa e anche il teatro. C’è il bar e il parrucchiere. Il mini market e poi il sentiero degli orti. Non manca più niente eppure non si vede… No, c’è anche quella. La palestra olfattiva sensoriale.

“La palestra è stato il frutto di una convergenza di tante persone – dichiara Roberto Mauri, direttore della cooperativa La Meridiana – e il risultato finale è stato ottimale”. Una freccia scagliata con forza, contro il leone di Nemea. Una bestia feroce, l’Alzheimer, dalla pelle dura. E se la scienza, oggi, non può ancora dare una cura, la palestra sensoriale risulta essere un valido palliativo. “Abbiamo il dovere – sottolinea Mauri – di dare un’alternativa dignitosa a queste persone”.

DI COSA SI TRATTA?

Il Paese Ritrovato, inaugurato lo scorso 24 febbraio (leggi l’articolo), in collaborazione con il Politecnico di Milano, ha presentato ieri, martedì 29 maggio, l’ultimo ambizioso progetto del paese nel paese: la palestra olfattiva sensoriale. “Un progetto – chiarisce Andrea Dell’Orto, presidente del presidio Monza e Brianza di Assolombarda – che rappresenta un unicum. Non solo da un punto di vista tecnico, ma soprattutto – sottolinea – per il modo attraverso cui sono stati coinvolti i diversi soggetti, che lo hanno reso possibile. Dalle famiglie, che hanno contribuito con le proprie tasche, alle istituzioni come Comune e Regione.

Perdere la memoria, purtroppo, è una triste verità che colpisce molti anziani. Ritrovare la speranza, quella di rammentare, è invece un profumo che non si può dissipare. E così, quelle emozioni perse chissà dove, attraverso la dimensione olfattiva degli oggetti, tornano a galla in una memoria ritrovata. “Abbiamo fatto una ricerca su tutto ciò che già esiste – spiega Anna Barbara del Politecnico di Milano – arrivando, così, all’olfatto. Quello che i malati di Alzheimer perdono – spiega – non è la memoria olfattiva, ma la capacità associativa tra odore e oggetto”.

L’arduo compito, insomma, consiste nel ricreare un nesso logico/mnemonico tra significato e significante. “Un’esperienza verginale – asserisce Anna Barbara – che fa dei malati, dei bambini rinati in corpi di anziani”. Una parabola forte, ma di certo funzionale. Un bambino. Un anziano. Entrambi soggetti, che vanno presi per mano. Fogli di carta bianca, sui quali va ascritta la speranza.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Nubifragio sulla Brianza: piante cadute, grandine e vento fortissimo. Strade e cantine allagate

La coda di un fronte atlantico ha raggiunto la Brianza determinando un peggioramento repentino del tempo a suon di piogge e temporali.

Monza e Brianza 3 contagi nelle ultime 24 ore. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime 24 ore sono tre i nuovi pazienti Covid. 

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia all’11 luglio

I dati di oggi si caratterizzano per un sensibile aumento delle persone guarite (+192 rispetto a ieri) e per il  continuo calo dei ricoveri nei reparti dei nostri ospedali che attualmente ospitano 173 pazienti, 17 in meno di ieri.

Covid, 3 nuovi casi in Brianza. L’aggiornamento dei sindaci

Il Lombardia nella giornata di ieri si sono registrati 135 nuovi casi positivi, 72 sono conseguenti alla positività al test sierologico.

Lombardia, aumentano ancora i guariti. Ecco i dati al 12 luglio

In Lombardia ulteriore importante aumento dei guariti. A Lodi, Pavia, Sondrio e Varese zero contagi. Nella provincia di Monza e Brianza si registrano sette nuovi positivi.