24 maggio 2018 Segnala una notizia
Monza, Piffer: "E i tablet del referendum? Il comune: "nessuna notizia"

Monza, Piffer: “E i tablet del referendum? Il comune: “nessuna notizia”

16 maggio 2018

Nessuna notizia sui tablet utilizzati per il referendum regionale del 22 ottobre scorso che, secondo quanto era stato prospettato, una volta terminata la consultazione, sarebbero dovuti essere destinati alle scuole. Ma a Monza di questi tablet neanche l’ombra.

Il consigliere Paolo Piffer di Civicamente ha sollevato il problema chiedendo informazioni al Comune. “L’amministrazione non ha più ricevuto notizie” hanno risposto dall’Ente.

“Siamo assolutamente favorevoli all’introduzione di metodi e strumenti innovativi in ogni ambito, compreso quello elettorale – ha commentato Piffer – ma in quel caso la situazione è stata gestita davvero male. Pessimi prodotti e costi altissimi, il tutto condito dalla diffusione di false speranze verso cittadini che stanno ancora aspettando i tablet nelle scuole dei loro figli. Come si dice in questi casi: bene ma non benissimo”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi

L’Ndrangheta in Brianza e perchè l’inchiesta Domus Aurea è solo all’inizio

Inchiesta dopo inchiesta il Pm Bellomo sta scoprendo anche in Brianza i legami con la malavita. Restano ancora molte cose da scoprire.

Vimercate, auto contromano in Tangenziale Est: grave un 84enne

L'uomo ha percorso diversi chilometri in direzione opposta al senso di marcia, fino allo scontro frontale con un'automobile guidata da un 47enne che non sarebbe in pericolo di vita

Commercio, a Seregno il cinese Sandro apre l’Iper Store Bazar

Nel locale di via Valassina si possono trovare prodotti di ogni categoria merceologica. Accoglienza, pulizia e ordine sono un must.

Giuseppe Malaspina: il passato difficile, l’ascesa e l’arresto

Ecco il ritratto di un uomo descritto dai suoi stessi collaboratori "di una bramosia oltre decenza".

Il “salotto buono” di Monza sotto scacco tra gang di ragazzi, droga e degrado

Commercianti e residenti sul piede di guerra. L'amministrazione, in particolare l'assessore alla Sicurezza, sta pensando di assumere delle guardie private.