25 Settembre 2021 Segnala una notizia
Insulti e minacce al professore: studente sospeso e denunciato

Insulti e minacce al professore: studente sospeso e denunciato

4 Maggio 2018

Non si presenta a scuola per giorni, poi torna senza giustificare e reagisce male alle richieste di un docente. Così un 19 studente di Paderno Dugnano è stato denunciato per minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale da un suo professore, facente funzione di supervisore scolastico, presso l’Ipsia Carlo Molaschi di Cusano Milanino.

A quanto si è appreso, dopo una prolungata assenza, il ragazzo, italiano di origine straniera, si sarebbe presentato a scuola senza alcuna certificazione, necessaria in questi casi. Quando il professore gliela ha chiesta, il 19 avrebbe reagito minacciandolo e insultandolo davanti a compagni di scuola e altri professori. Il docente, a quel punto, d’intesa con il consiglio di classe, gli ha notificato una sospensione di quindici giorni, alla quale il ragazzo ha reagito allo stesso modo. “Quando è stato convocato per la notifica del provvedimento disciplinare ha reagito male – ha spiegato il professor Francesco Rotolo – con insulti e minacce più o meno velate, ad esempio affermando che a scuola sono protetto ma fuori no”. Ha proseguito il docente “non ho potuto fare altro che denunciarlo ai carabinieri”. Riguardo al provvedimento di sospensione, Rotolo ha precisato “la scuola deve reagire e prendere provvedimenti, i ragazzi devono capire che ad alcune azioni corrispondono delle conseguenze”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi