21 Ottobre 2020 Segnala una notizia
Insegnante con lauree false, faceva la psicologa e aveva detto di essere vittima di mobbing

Insegnante con lauree false, faceva la psicologa e aveva detto di essere vittima di mobbing

18 Maggio 2018

Nuovi dettagli emergono in merito alla vicenda della donna che insegnava al Floriani di Vimercate, millantando due lauree che in realtà non aveva.

La notizia, raccontata ieri da MBNews, ripresa poi dall’ANSA e da tutte le testate locali e nazionali, ha attirato l’attenzione mediatica e lasciato attonita l’opinione pubblica, suscitando grande perplessità: nessuno si capacità infatti come sia stato possibile che la donna abbia lavorato come docente per quasi 20 anni senza che nessuno si sia mai accorto che i documenti di laurea fossero falsi.

La donna 49 anni, residente a Camparada, era assunta presso l’istituto scolastico Floriani di via Cremagnani a Vimercate dove ricopriva il ruolo di insegnante di sostegno. Prima, lo stesso impiego era stato da lei ricoperto al Meroni di Lissone. E quello che sorprende, è che per “prima” si intente dal 1999, quasi 20 anni fa.

Due i certificati di laurea che la donna diceva di avere, uno in Psicologia, l’altro in Pedagogia, entrambi risultati falsi. Ma non solo: secondo le indagini dei Carabinieri, grazie alla finta laurea in Psicologia, dal 1999 avrebbe anche avviato l’autonoma professione di psicologa, senza essere in possesso dei requisiti.

La sedicente psicologa, aveva in passato anche tentato la carriera politica, con scarsi risultati. Nota nel suo comune di residenza, lo era anche a Vimercate e in diversi Comuni brianzoli per la sua partecipazione alla vita politica, a eventi e convegni in cui si è esposta in prima persona.

Le indagini che hanno portato a smascherarla, paradossale anche questo, sono partite proprio dalla donna stessa, a seguito di un contenzioso nato a scuola tra la falsa professoressa e il dirigente scolastico per l’organizzazione di una gita, segnalato dall’istituto ai militari. La donna, in quell’occasione, aveva dichiarato ai carabinieri di essere vittima di mobbing, facendo partire tutti i controlli che hanno poi portato i militari a conoscere la verità.

Nei confronti della 49enne sono scattate così le denunce: è accusata di truffa aggravata, falsità materiale commessa da privato ed esercizio abusivo della professione. Se tutto sarà confermato, la donna rischia persino di dover risarcire gli stipendi percepiti ingiustamente.

Ieri la redazione di MBNews ha contattato al telefono sia il dirigente scolastico del Floriani, Daniele Zangheri, che la diretta interessata: il primo ha scelto di mantenere il riserbo sulla questione, preferendo non dichiarare nulla dato che ci sono delle indagini in corso. L’insegnante, invece, ha negato tutto: alla domanda se avesse o meno le famigerate due lauree, la donna ha risposta di avere un diploma di scuola magistrale e specializzazioni che, a suo dire, le permetterebbero di ricoprire il ruolo di insegnate di sostegno; durante la telefonata, la donna è scoppiata in lacrime e ha chiesto l’assoluto rispetto della privacy, dicendo di “vivere nel terrore e di temere ritorsioni”.

Una vicenda clamorosa, che porta a galla un grosso quesito: come è possibile che la donna abbia insegnato per così tanto tempo senza che nessuno si sia mai accorto della falsa attestazione dei titoli di studio? 

Ora spetterà alla giustizia indagare sulla vicenda.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Usmate Velate, ennesimo incidente all’incrocio della tangenzialina

Non è il primo incidente che si verifica nel tratto di strada. Continui infatti i sinistri così come le osservazioni da parte degli automobilisti che richiedono a gran voce un cambio della viabilità. 

Concorezzo, secondo caso di contagio. Ats mette in quarantena chi in contatto con lui

Il personale di ATS è intervenuto i giorni scorsi adottando, anche in questo caso, tutte le misure di sicurezza previste.

Lavori al via per la pista ciclabile “Brumosa”. Collegherà Monza con Brugherio

Il progetto prevede il collegamento tra la ciclabile esistente su via Buonarroti all'altezza di via Veronese con una pista ciclabile in Brugherio, attraverso un percorso bidirezionale che garantisce la sicurezza ai ciclisti su un asse viario particolarmente trafficato.

Area ex fiera a Monza, un ricorso al Tar congela la gara

Il Comune aveva fatto conto sui soldi derivati dall'asta pubblica.

Polmoni “bruciati” dal Coronavirus, 18enne salvato da trapianto record

Francesco era giovane e perfettamente sano, il virus lo ha infettato e gli ha danneggiato irrimediabilmente i polmoni, 'bruciando' ogni capacità di respirare normalmente.