Quantcast
Elezioni Seregno. Grande Nord cambia rotta e accusa Tiziano Mariani: “non è stato trasparente con noi” - MBNews
Politica

Elezioni Seregno. Grande Nord cambia rotta e accusa Tiziano Mariani: “non è stato trasparente con noi”

Ennesimo colpo di scena nella campagna elettorale di Seregno. Si rompe il sodalizio politico tra Grande Nord e NoixSeregno: qualcuno pare non essersi comportato in maniera leale e trasparente

Davide-Vismara_lega seregno

“Abbiamo deciso di comune accordo con il presidente Roberto Bernardelli, di sostenere Davide Vismara candidato nella lista Ripartiamo Insieme perché persona di sani principi, onesta e con la voglia di risollevare Seregno”. Con queste parole, Davide Redolfi, segretario provinciale della Confederazione Grande Nord, annuncia la nuova alleanza politica con l’ex esponente della Lega. Un cambio di rotta improvviso a poco meno di due settimane dal voto del 10 giugno.

Grande Nord volta le spalle a Tiziano Mariani

Fino ad una settimana fa, Grande Nord appoggiava con entusiasmo la candidatura di Tiziano Mariani  di NoixSeregno. Oggi, invece, l’amore politico tra i due è finito e nelle parole scritte nel comunicato ufficiale che annuncia la svolta si leggono solo accuse: “Abbiamo iniziato una collaborazione con Tiziano Mariani, collaborazione iniziata nel migliore dei modi… e purtroppo conclusa nel peggiore, per mancanza di trasparenza da parte sua – fa sapere Redolfi – mi preme precisare anche che il signor Tiziano Mariani non ha alcun titolo per parlare a nome della confederazione Grande Nord, né tantomeno di usare il nome dei suoi rappresentanti per i suoi interessi”.

Il commento di Rosario Adamo: “polemiche sterili, Mariani è un gran signore”

Fin dall’inizio della campagna elettorale, il consigliere provinciale Adamo non ha mai nascosto la sua predilezione per Tiziano Mariani condividendo con lui soprattutto la voglia di rinnovamento: “Sono stato certificatore per la raccolta firme di Tiziano Mariani e sono rimasto colpito dall’elevato numero di persone che venivano a mettere il loro nome e cognome sulla lista di NoixSeregno – commenta – non posso dire la stessa cosa per Grande Nord che, invece, ne ha raccolte pochissime. Io trovo molto poco corretto accusare qualcuno per un proprio fallimento, Mariani è stato sempre molto disponibile e io ne sono testimone. Loro hanno iniziato a raccogliere le firme dieci giorni prima del voto, un grande errore. Questo cambio di rotta a pochi giorni dal voto è una scelta di convenienza”.

A chiudere la vicenda, con poche parole ma dirette, è proprio il diretto interessato, il candidato sindaco di NoixSeregno: “No comment”.