24 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Cesano. Il comitato di quartiere il Mulinello conquista il primo obiettivo: “habemus luce”

Cesano. Il comitato di quartiere il Mulinello conquista il primo obiettivo: “habemus luce”

28 Maggio 2018

Oramai da più di un anno il sagrato della Chiesa San Pio X era al buio, un problema molto sentito dalla comunità del quartiere perché unica piazza di tutto il Mulinello. Oggi, dopo un lungo iter burocratico, il lampione è tornato a funzionare e il merito va dato al neonato comitato di quartiere che non ha mai smesso di sottoporre all’attenzione degli amministrati la segnalazione dei residenti.

Lampione spento per oltre un anno causa burocrazia

“Il primo a far notare che la piazza rimaneva al buio è stato Marco Merighi, consigliere, già nel novembre 2017 – spiega Marco Fornaro, vicepresidente del comitato– dalla nostra fondazione, poi, anche noi abbiamo cominciato a segnalare il problema agli assessori e martedì, finalmente, siamo riusciti ad avere un colloquio con il vicesindaco Celestino Oltolini”.

Insomma, in poco più di due mesi di lavoro, il comitato di quartiere ha già portato a casa un bel risultato restituendo così ai residenti la luce che da anni aspettavano sul sagrato della Chiesa.

“La questione si è protratta per diverso tempo perché, come ci ha spiegato il vicesindaco, anche questo lampione rientrava nel più ampio piano di rifacimento dell’illuminazione cittadina con lampade a led – continua Fornano – i soldi erano stati stanziati ma, gli operatori di Enel Sole non sono mai usciti a fare i lavori. Ora finalmente è stato sistemato: come mai ci sia voluto così tanto non è dato sapere, a noi ci è sempre stato risposto con: colpa della burocrazia”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi