19 Marzo 2019 Segnala una notizia
Brianza per il Cuore donerà il nuovo ecocardiografo all'Ospedale San Gerardo

Brianza per il Cuore donerà il nuovo ecocardiografo all’Ospedale San Gerardo

21 Maggio 2018

Giovedì 24 maggio la cerimonia di consegna dell’ecocardiografo che l’Associazione Brianza per il Cuore donerà all’Unità operativa di Cardiologia dell’Ospedale San Gerardo.

E quel giorno ci sarà anche Fausto Leali, il cantante che lo scorso 15 marzo ha accolto l’invito della Onlus per partecipare alla raccolta fondi per questo progetto. Obiettivo raggiunto da Brianza per il Cuore che oltre al concerto “Fausto Leali & Friends” al Teatro Manzoni di Monza, aveva messo in pista una serie di iniziative per raggiungere la somma necessaria per l’acquisto del dispositivo.
Tra le tante idee anche la partecipatissima Brianza per il Cuore Run, realizzata assieme agli amici del Monza Marathon Team.

“Brianza per il Cuore – spiega la Presidente Laura Colombo Vago – ha raggiunto l’obiettivo prefissato della donazione di un ecocardiografo Vivid S60N alla Cardiologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza, grazie agli eventi organizzati durante l’anno finalizzati al progetto, grazie alla generosità di alcuni sostenitori e grazie al concerto svoltosi nell’ambito di un iniziativa denominata “Marzo per il Cuore” che ci hanno permesso di raggiungere la cifra stabilita”.

Al presidente di Brianza per il Cuore fa eco il dottor Matteo Stocco Direttore Generale della ASST di Monza: “Ringrazio ancora una volta Brianza per il Cuore che attraverso questa donazione ci permetterà di eccellere nella cura dei pazienti e nell’efficacia delle prestazioni erogate nella Cardiologia del nostro presidio”.

Maggiori dettagli su questa donazione e sull’ecografo saranno forniti giovedì quando di fatto si svolgerà la consegna ufficiale. Ad ogni modo lo strumento, destinato all’Unità Coronarica, è un ecocardiografo di ultima generazione compreso di accessori, del valore di circa 55mila euro, che permette di visualizzare il cuore in ecografia vedendolo battere in tre dimensioni, in grado di quantificare la funzione ventricolare e di valutare in tempo reale la regolare apertura delle valvole.

Inoltre la macchina potrà assistere i medici del reparto in procedure di inserimento di accessi venosi su grosse vene in modo sicuro, posizionare pace-maker d’urgenza in situazioni critiche, drenare versamenti potenzialmente pericolosi per la vita o per il percorso clinico del paziente ricoverato.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

Polizia di Stato, Angelo Re promosso: “Monza e l’azione mi mancheranno”

Sempre in prima linea, in strada con i suoi uomini, “per dare il buon esempio”. Intervista al dottor Angelo Re, promosso al grado di Dirigente Superiore

Busnago, cucciolo attaccato e dilaniato da un cane libero nel pratone

Cucciolo di yorkshire sbranato da un labrador liberatosi dalla presa del guinzaglio in un prato a Busnago: la rabbia del padrone.

Pordenone-Monza 1-1: D’Errico recupera il risultato ma poi spreca

I biancorossi, sotto 1-0, chiudono il primo tempo in parità grazie alla rete di D'Errico. Nel secondo tempo il capitano spreca il rigore del possibile 1-2.

Bancarelle di Monza e Brianza: a Lissone domenica 31 marzo

Appuntamento in via Santuario e in via Luini con orario continuato dalle ore 9,00 alle ore 19,00.

San Gerardo: nuovi percorsi di presa in carico per epatite C e tumori gastro-enterici

Nuovi interessanti prospettive si aprono per i pazienti affetti da epatite C e forme neoplastiche gastro enteriche: due modelli di presa in carico che vedono la collaborazione stretta tra medico ospedaliero e medico di famiglia.