21 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Autodromo di Monza, 8.000 corridori per la Lilt: che successo!

Autodromo di Monza, 8.000 corridori per la Lilt: che successo!

7 Maggio 2018

Quando il divertimento diventa sinonimo di solidarietà. Si, si può fare. L’autodromo di Monza diventa grande protagonista di una marcia solidale.  Prevenzione? Si, grazie. Runner professionisti, corridori amatoriali, bimbi, adulti e amici a quattro zampe. Questi gli special guest della trentanovesima edizione della marcia solidale organizzata da Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

È successo ieri, domenica 6 maggio, all’Eni Circuit di Monza. Ottomila cittadini hanno dato il loro contributo alla lotto conto i tumori. Un’edizione ormai storica, giunta al suo 39esimo anno di età.”Una manifestazione importante – sottolinea la vicepresidente di LILT Milano Maria Bonfanti che regala tanta felicità a chi partecipa”. Effettivamente è stata una mattinata all’insegna dello svago e dell’attività fisica. Dalle 9.30 alle 12 circa. Una fiumana di persone ha partecipato all’evento, scegliendo uno dei quattro percorsi a disposizione. Dalla pista junior di 2,4 km a quella intermedia di 5,8. Ma anche quella di 9 o di 14 km. Camminando o correndo, a ognuno il suo percorso. L’importane, mai locuzione è stata più vera, è partecipare.

“Quest’anno – dichiara Marco Alloisio, presidente di Lilt – la nostra associazione compire 70 anni. Un traguardo importante, che ci impegna a portare avanti le attività di prevenzione e diagnosi precoce“. Sensibilizzare e prevenire. Questa la parola d’ordine. “Del resto – ribadisce Alloisio – sottoporsi a controlli periodici e adottare un corretto stile di vita, tra cui quello di praticare attività fisica, è la prima arma conto il cancro”.

Tra i 40 e i 50 mila euro. Questo il ricavato netto, che andrà a sostenere le attività dello Spazio Prevenzione di Monza. Da 45 anni un presidio importante sul territorio per la diagnosi precoce. “Negli ambulatori – spiega Alloisio – garantiamo alti standard qualitativi e – chiosa – proprio lo Spazio Prevenzione di Monza, è stato dotato del primo mammografo digitale con Tomosintesi nel 2017. Una tecnologia all’avanguardia, atta ad individuare in maniera sempre più preventiva, il tumore al seno. Insomma, soldi ottenuti, ma soprattutto ben spesi.

 Un evento cittadino molto sentito, ma soprattutto partecipato. E tra gli ottomila aderenti, non ha mancato la propria partecipazione l’assessore allo Sport Andrea Arbizzoni, che MBNews ha voluto intervistare. ” Un evento, lo abbiamo visto questa mattina – dichiara l’assessore – che abbina lo sport al sociale. E così siamo alla 39esima edizione di una manifestazione che riscuote sempre grande successo e per la quale la LILT si impegna in maniera costante. Siamo pronti – conclude – per preparare la Marcia FormulaUno numero 40, facendoci guidare dallo slogan Scegli la vita, scegli il futuro”.

Conosciuta mediapartner dell’iniziativa, è stata Discoradio. Dj Fabio Marelli ha intrattenuto il pubblico con musica e giochi e dato il via ai corridori sulla pista. Non solo. Direttamente da una galassia lontana lontana, sono intervenuti anche i personaggi di Star Wars. Quelli della 501st Italica Garrison e della Rebel Legion Italian base. Gruppi riconosciuti dalla Lucas Film, adibiti a svolgere attività di volontariato.

Se poi prevenzione fa rima con istruzione, il progetto alternanza scuola-lavoro, un tirocinio formativo di 200 ore, è stato un punto fermo dell’evento. Alcuni studenti monzesi, infatti, hanno partecipato all’organizzazione della Marcia FormulaUno.

“Sono molto coinvolta in questa iniziativa – racconta Lisa Colombo, studentessa del liceo Frisi di Monzaperché ho avuto un caso di tumore in famiglia ed essere qui oggi, per me è un sorta di rivincita”.

A giochi fatti, al termine della corsa sono stati infine premiati alcuni partecipanti speciali. Il più giovane si chiama Giulio Brumana, classe 2017. I più anziani, invece, sono i gemelli Egidio e Gianfranco Riva, classe 1932 e Francesca Mule, classe ’36. Una kermesse, è il caso di dirlo, che ha saputo mettere in pasta il vecchio secolo con il nuovo millennio.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza, Morgan mette all’asta il foglio con il testo (modificato) della canzone di Sanremo

Come promesso in diretta a Live #noneladurso, l'artista ha messo all'asta il foglio del testo modificato a Sanremo.

Monza, nasce Modoetia: il poliambulatorio di nuova concezione

Modoetia, il poliambulatorio di nuova concezione nato a Monza per offrire al paziente un percorso multidisciplinare ad hoc. Ne abbiamo parlato con i due fondatori e il direttore sanitario.

Coop apre a Monza in via Marsala e assume

Al via la campagna di assunzioni per la nuova Coop a Monza. In vista dell’apertura del nuovo supermercato di via Marsala.

Monza: al Villoresi serata di beneficenza con i comici di Zelig e Colorado Cafè

L'intero ricavato sarà destinato all'acquisto di strumenti diagnostici e terapeutici da donare all'Istituto dei Tumori di Milano.

BrianzAcque e Acsm Agam fanno squadra: inaugurato il cogeneratore ad alto rendimento

Da oggi è in funzione il cogeneratore realizzato da BrianzAcque in collaborazione con Acsm Agam. "Un passo importante - hanno dichiarato i soggetti coinvolti - la sinergia tra aziende virtuose paga".