31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Agrate, la Star compie 70 anni e rilancia la produzione con nuove ricette

Agrate, la Star compie 70 anni e rilancia la produzione con nuove ricette

10 Maggio 2018

I lavori sono già iniziati da qualche mese, ma la vera festa si è svolta oggi, giovedì 10 maggio: una sorta di simbolica posa della prima pietra, anche se in realtà, del nuovo stabilimento Star che sta sorgendo all’interno dei cancelli di via Matteotti, ad Agrate Brianza, c’è già molto più di una pietra.

LA CERIMONIA

Il 10 maggio, alla presenza dei 190 dipendenti della sede agratese, dei 100 provenienti da Milano, dei dirigenti aziendali e delle autorità, si è tenuta una grande cerimonia, per mostrare l’andamento dei lavori per la realizzazione degli stabilimenti in cui, entro l’anno, si sposterà tutta la produzione e verrà portata anche la linea del brodo liquido, che attualmente viene prodotto in Spagna.

A fare gli onori di casa, Ester Monserrat, Direttore dello Stabilimento di Agrate, e Josep Simon Barbera, Direttore generale Star Italia. Presenti anche il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, il sindaco di Agrate Ezio Colombo, accompagnato dagli assessori Marco Valtolina, Simone Sironi e Margherita Brambilla.

«Questo è un passo importante nella visione che abbiamo di crescere insieme: ora siamo ancora di più una grande famiglia, qui in Italia» ha commentato Barbena, che ha sottolineato come questo sia un anno importante per Star che il 19 giugno festeggia il 70° anniversario. «La Star ha una storia di successo, passione e innovazione che ha segnato e cambiato lo stile di vita e consumo di tutte le famiglie italiane: abbiamo iniziato con il dado, cambiando il modo in cui si cucinava in tutte le case; poi abbiamo realizzato il primo ragù, il primo pesto, il primo tè in busta e abbiamo continuato a innovare con il brodo liquido: di questo, dal 2011, sono state vendute 100milioni di confezioni. Siamo orgogliosi che tutto questo sia stato realizzato qui ad Agrate: la storia della Star è la storia di Agrate».

«La Star è Agrate, chi è nato e cresciuto in questo paese ha la Star nella propria memoria – ha aggiunto il sindaco Colombo – Perciò penso che questo sia un momento importante. Nei miei nove anni da sindaco ho seguito sui tavoli della Provincia ben dodici crisi aziendali sul mio territorio; per quanto riguarda invece la Star, posso solo dire: finalmente una bella notizia

A ricordare il grande momento, la firma di un pannello da parte di tutti i dipendenti e degli intervenuti alla cerimonia: le prime ad apporre il loro sigillo, sono state due lavoratrici simbolo, quella con più anni di anzianità lavorativa, Anna Nuzzi (dipendente Star dal 1977), e quella assunta da meno tempo, ovvero Valentina Abbruzzese,  in azienda da soli due anni.

LAVORI COMPLETATI ENTRO OTTOBRE

I lavori procederanno alacremente nei prossimi mesi: già a giugno, alcune linee produttive verranno spostate dal vecchio al nuovo comparto, mentre entro il mese di ottobre dovrebbe essere completata la realizzazione degli spazi che ospiteranno la produzione di brodo liquido.

La struttura complessiva, per la realizzazione della quale saranno investiti oltre 30 milioni di euro, occuperà una superficie di circa 19mila metri quadri e sarà articolata in due differenti blocchi: una dedicata ai prodotti “Dry” dove si produrranno camomilla solubile, camomilla setacciata, tisane, tè e dadi, una dedicata a quelli “Wet”, dove sarà installata la nuova linea del brodo liquido e saranno prodotti sughi, pesto e ragù.

«La realizzazione di questi nuovi stabilimenti testimonia la volontà di continuare a investire e innovare ad Agrate e in tutta Italia – ha concluso Barbena – Il nostro è un marchio storico, le opportunità di crescita ci sono e noi vogliamo coglierle.  Se vogliamo incrementare la penetrazione del mercato e il consumo dei nostri prodotti dobbiamo continuare a investire e innovare».

Per quanto riguarda l’occupazione, al momento tutto resta invariato: ovviamente, se la nuova linea andrà come sperato, è probabile che l’azienda possa aver bisogno di nuove figure. Ma questo lo dirà solo il futuro. Per il momento il presente allontana i timori di crisi o chiusure aziendali, come era accaduto nel passato, quando erano anche stati annunciati esuberi, poi ritirati in seguito all’accordo per portare ad Agrate appunto la produzione del brodo liquido.

INNOVAZIONE E TRADIZIONE

Durante la festa, non poteva certo mancare la memoria di aneddoti  legati al passato, come per esempio quelli citati da Fabrizio Sala, che ha ricordato come, da bambino, la gita agli stabilimenti produttivi Star fosse quasi d’obbligo.

Ma non solo: ci ha pensato Barbena a far fare un vero tuffo nel passato, ricordando a chi appartiene il volto tanto noto sulle confezioni del dado. Si tratta di Stella, la moglie del fondatore della Star, che proprio in suo onore ha scelto il nome dell’azienda che, fuori da ogni dubbio, ha influenzato e cambiato la vita di milioni di famiglie italiane.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi