25 Settembre 2021 Segnala una notizia
Vimercate, rapine con pistole e coltelli a giovanissimi: baby gang in manette

Vimercate, rapine con pistole e coltelli a giovanissimi: baby gang in manette

24 Aprile 2018

Sarebbero responsabili di 21 rapine, alcune anche a mano armata, sei delle quali perpetrate ai danni di minorenni. I Carabinieri della Compagnia di Vimercate hanno sgominato una baby gang che agiva soprattutto in provincia di Monza e Brianza, ma anche in quelle di Varese e Lecco: in manette sono finiti otto ragazzi, due maggiorenni italiani e sei minorenni (2 marocchini, 2 romeni, un egiziano e un italiano), alcuni di loro insospettabili studenti delle superiori.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Monza e da quella per i Minorenni di Milano, hanno preso avvio nel novembre del 2017 a seguito di tre rapine consumate e una tentata, avvenute nel vimercatese, per le quali era stato arrestato un cittadino marocchino.

Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di accertare che il gruppo agiva sistematicamente con rapine, in particolare ai danni di giovanissimi, operando in gruppi di 2 o 3 persone alla volta, principalmente nei pressi delle fermate degli autobus, delle stazioni ferroviarie e a bordo di treni in servizio tra le province di Monza e Brianza e Lecco. Colpi messi a segno soprattutto ad Arcore, Carnate e Monza, ma anche ad Airuno, Caloziocorte, Olgiate. Ad Olgiate, due dei componenti della banda avevano avvicinato un giovane che si trovava nel sottopasso della stazione, minacciandolo e obbligandolo a seguirli, costringendolo a prelevare mille euro da un bancomat; ancora, ad Airuno la banda aveva rubato portafogli e tablet, minacciando la vittima con pistola e coltello.

I punti di ritrovo della baby-gang, sono stati individuati nella stazione ferroviaria di Vimercate e nei pressi di un centro commerciale del luogo.

Nella mattinata di martedì 24 aprile, i membri della banda sono stati arrestati dai militari, che hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dai GIP del Tribunale per i Minorenni di Milano e del Tribunale di Monza. Dovranno rispondere, a vario titolo, di rapina a mano armata, sequestro di persona e minacce.

(Articolo aggiornato martedì 24 aprile alle 16.15)

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi