11 Agosto 2020 Segnala una notizia
"Villa Sottocasa", verso la sentenza: la difesa chiede l'assoluzione

“Villa Sottocasa”, verso la sentenza: la difesa chiede l’assoluzione

20 Aprile 2018

Non sarebbe stata una mancata sorveglianza di quanto stava accadendo nel cantiere per il restauro di Villa Sottocasa a Vimercate, bensì una mancata attenzione da parte della Soprintendenza. Questa, in soldoni, la tesi della difesa di tutti gli imputati a processo per presunti abusi edilizi nella restaurazione di un’ala privata dell’antica dimora brianzola, sostenuta in aula nella scorsa udienza in Tribunale a Monza. Secondo le accuse, a processo sono imputati l’ex sindaco Paolo Brambilla, l’ex dirigente del settore Pianificazione del territorio del Comune di Vimercate Bruno Cirant e il senarote Pd Roberto Rampi, all’epoca dei fatti vicesindaco, con accuse a vario titolo per non aver monitorato lo svolgimento dei lavori.

A denunciare con un esposto quanto stava accadendo, è stato l’architetto Rossella Moioli, che aveva competenza invece sul restauro dell’ala pubblica della Villa. Le indagini dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, sono state coordinate dal Pm Manuela Massenz che, per gli imputati, ha chiesto invece condanne dai 9 ai 10 mesi, motivandole con il fatto che un Comune ha il dovere di verificare se tutte le autorizzazioni per i lavori siano presenti e vagliate a dovere.

Insieme ai due politici e al dirigente comunale, l’accusa ha chiesto la condanna a 10 mesi di reclusione per un funzionario dell’ufficio urbanistica e un costruttore, accusati di violazione della normativa sulla tutela del patrimonio culturale e falso, unitamente a 3 mesi di reclusione per un dipendente del costruttore. Gli avvocati della difesa hanno invece chiesto l’assoluzione dei loro assistiti da tutte le accuse. Si torna in aula il giugno prossimo.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

ATS Brianza: quali regole valgono per il rientro dall’estero?

Per le persone di cui è consentito l’ingresso vi è l’obbligo di comunicare immediatamente al Dipartimento di Prevenzione il proprio ingresso in Italia.

Carate, il Covid miete la 29° vittima. Veggian: “L’emergenza non è terminata”

L’emergenza ad oggi non è terminata. Usa pochi giri di parole il sindaco di Carate Brianza, Luca Veggian, per comunicare ai suoi concittadini la morte per Covid del 29° caratese. 

Lombardia, zero decessi per il quarto giorno consecutivo. In Brianza 6 nuovi contagi

Nessun decesso per il quarto giorno consecutivo, aumentano 'Guariti e dimessi' (+101). A Lodi si registrano zero contagi. Un contagio a Cremona, Lecco, Pavia e Sondrio.

Arcore, il San Giuseppe chiude. Il Cda non riesce nell’impresa del salvataggio

Arriva l'epilogo per la vicenda dell'asilo san Giuseppe: il tentativo di accordo con una fondazione padovana è saltato. Ecco tutti dettagli.

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.