07 Marzo 2021 Segnala una notizia
Smartphone aziendale: un benefit quasi indispensabile per i dipendenti

Smartphone aziendale: un benefit quasi indispensabile per i dipendenti

24 Aprile 2018

Si chiamano indennità accessorie e sono quei benefit concessi dalle aziende ai propri dipendenti: oltre alle già note auto aziendali e ai servizi come la mensa, anche la tecnologia è entrata di petto nell’elenco di questi benefici marginali. Soprattutto lo smartphone, oggi una componente indispensabile per qualsiasi lavoratore, per una moltitudine di ragioni. Questi device di ultima generazione, infatti, sono necessari per lo svolgimento della propria attività professionale. I motivi a riprova di ciò li esamineremo proprio oggi, insieme alla lista dei modelli di smartphone più gettonati e agli usi corretti di questo dispositivo.

Smartphone: un device al quale è impossibile rinunciare

Lo smartphone ha acquisito nel corso degli anni un ruolo essenziale per il lavoratore. Questo trend è stato lanciato dai primi Blackberry di fine millennio, nati appositamente per i manager di allora, e da quel momento in poi questo dispositivo ha vissuto diverse evoluzioni, anche grazie al lavoro di ricerca e sviluppo ad opera di altri brand, e non ha mai smesso di rivelarsi fondamentale nel business. Per quale motivo i lavoratori di oggi non possono farne a meno? Innanzitutto per via della possibilità di montare una doppia SIM, così da dividere le chiamate lavorative da quelle personali. Esistono anche app e device opzionali come il DeX, che permettono di programmare la propria attività e di collegare lo smartphone al monitor. Tra le figure professionali che fanno maggiormente uso di uno smartphone aziendale troviamo chi lavora in ambito Sales e chi svolge ruoli come Account Manager, più ovviamente tutte le figure manageriali soggette a reperibilità.

Quali sono i modelli di smartphone aziendali migliori?

Sono diversi gli smartphone che si adattano perfettamente all’uso aziendale e al business, ma quali sono i modelli migliori da usare sul luogo di lavoro? Sul primo scalino del podio troviamo il Samsung Galaxy S8 (OS Android), specialmente se parliamo della versione Plus, particolarmente efficace ad uso lavorativo. Al secondo posto si piazza invece HP Elite: il sistema operativo è Windows Phone, meno performante rispetto ad Android ma ugualmente apprezzato. Chiude la top tre l’immortale iPhone: rispetto al passato, però, pare essere meno gettonato. In merito ai contratti, invece esistono numerose compagnie che propongono soluzioni adatte per il business: basti pensare a Vodafone, che ha una vasta gamma di prodotti dedicati alla telefonia aziendale, con delle relative tariffe ad hoc.

Qual è il corretto uso del cellulare aziendale?

Qui va specificato che ogni azienda ha le sue regole, in merito all’utilizzo dello smartphone aziendale: ad esempio, vige il divieto di usare lo smartphone ad uso personale sul posto di lavoro in condizioni di rischio per la sicurezza o per la salute. Inoltre, bisogna sempre stare attenti a quali app vengono installate: alcune potrebbero infatti mettere in pericolo i dati e dunque la privacy dell’azienda. È importante definire delle regole interne chiare e incontrovertibili: in caso contrario, lo smartphone potrebbe divenire uno strumento usato male e anche fonte di stress.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi