21 settembre 2018 Segnala una notizia
Seveso, Forza Italia e Lega insieme per le elezioni comunali

Seveso, Forza Italia e Lega insieme per le elezioni comunali

16 aprile 2018

Forza Italia e Lega correranno insieme alle elezioni comunali a Seveso. I direttivi locali lo hanno annunciato ufficialmente giovedì 12 aprile: per ora nessuno si vuole sbilanciare sul nome del candidato, ma la scelta sarà resa pubblica a giorni. D’altra parte la decisione di presentarsi uniti era già nell’aria, anche prima delle elezioni del 4 marzo, che a Seveso hanno fatto registrare alla coalizione di centrodestra un risultato decisamente positivo, con quasi il 50% dei voti. Luca Allievi (Lega Nord) e Massimo Ettore Vaccarino (Forza Italia) sostengono anzi di avere anticipato quella che poi è stata la tendenza nazionale: sono almeno tre anni che le due sezioni locali lavorano per presentarsi unite alle comunali del 2018, trovando punti d’incontro su temi e problematiche comuni.

In questo tempo, «Vaccarino si è leghizzato e Allievi si è democristianizzato» commenta ridendo lo stesso Vaccarino («Diciamo che si è “forzaitalizzato”, dai» interviene Natale Alampi, il consigliere comunale capogruppo della lista civica “Tallarita per Seveso” recentemente rientrato in Forza Italia): i due, come in ogni accordo, si sono dovuti venire incontro, ma non è stato difficile trovare dei punti di contatto. Non era così scontato: di solito le sezioni sevesine di Lega Nord e Forza Italia si sono sempre presentate divise al primo turno (a eccezione del 2003), riunendosi solo per il ballottaggio. È evidente la volontà, a destra, di evitare la frammentazione delle elezioni del 2013, che probabilmente contribuì alla vittoria del centrosinistra: «Cinque anni fa fummo soprattutto noi, come Forza Italia, ad andare divisi – ammette Vaccarino, che, come Allievi, nel 2013 si era presentato come candidato sindaco -. Questa volta, invece, siamo insieme per rilanciare il paese».

Il programma sarà presentato nel dettaglio più avanti, ma per ora Allievi lo riassume in 4 parole: «Più servizi, meno tasse». Allievi vorrebbe infatti abbassare l’addizionale Irpef, che nel 2012 era stata aumentata del 30% dal commissario prefettizio Adriana Sabato, quando la giunta Donati era caduta per «manifesta incapacità di amministrare». «La cosa più semplice, per un commissario, è aumentare la tassazione, ma Butti non l’ha mai abbassata: e non possiamo certo dire che almeno siamo come la Danimarca in quanto a servizi – accusa il consigliere leghista, proponendo di riportare l’imposta fiscale a livelli “pre-commissario”. E motiva così il disastro del 2012, quando sia lui che Vaccarino facevano parte della maggioranza (Allievi come assessore, Vaccarino come presidente del consiglio comunale, ndr) -: La giunta Donati era nata azzoppata, questa volta abbiamo voluto tenere fuori chi ha creato problemi». A sostituirli, nelle liste entreranno anche persone della società civile attive sul territorio: lo ha anticipato Vaccarino.

Benché determinati a vincere e a far dimenticare i «cinque anni di nulla assoluto» della giunta Butti, sembra improbabile che i politici di centrodestra riescano a cancellare il progetto sottopasso: «Non si può tornare indietro, anche per continuità amministrativa – ammette Allievi, che si era scagliato contro la decisione della maggioranza anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale -, a meno di non incorrere in sanzioni e penali che poi andrebbero a gravare su tutta la collettività. Probabilmente il sottopasso si farà, e anche il raddoppio dei binari».

In apertura, David Galli (segretario della sezione sevesina della Lega Nord), Luca Allievi, Massimo Ettore Vaccarino, Natale Alampi

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi

“Bastarda morte vieni a prendere me”. E Mantovani muore dopo l’amico Massimo Pierro

Fatale lo schianto che è avvenuto giovedì sera alle 20,40 tra Vimercate e Monza. A perdere la vita è stato Paolo Mantovani, di trentasei anni. Pochi gioni fa la morte del suo amico Massimo Pierro. Anche lui vittima della strada.

Tragico tamponamento in Tangenziale Est, muore 36enne

Sul luogo dello scontro sono intervenuti i vigili del fuoco, diversi mezzi del 118, i carabinieri e la polizia stradale. Alle forze dell'ordine ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Brugherio, perde il controllo del suv e si schianta

  Lo sbandamento è terminato quando il veicolo è finito contro la recinzione di alcuni orti privati dopo una corsa di oltre 200 metri.

Linea Monza-Molteno-Lecco: treni fermi per lavori da stasera a lunedì

Sarà sospesa la circolazione tra Monza e Villasanta, per consentire il rinnovo completo dei binari della stazione di Monza.

Vimercate, arriva la Notte Medievale con bancarelle e divertenti sfide

Le vie del centro saranno animate da sbandieratori, falconieri, scultori del legno, tour dei misteri, aree ristoro e molto altro ancora.