25 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Meda, i residenti rivogliono il distributore di tessere per l'acqua

Meda, i residenti rivogliono il distributore di tessere per l’acqua

6 Aprile 2018

A Meda c’è un’unica casetta dell’acqua e si trova nel quartiere Polo, nei pressi del Parco Beretta Molla. Chi vuole riempirsi le bottiglie deve essere in possesso di una tessera che, però, si ritira in centro città, all’ufficio anagrafe del Comune. Non proprio comodo, in effetti. E i residenti tornano a chiedere al Sindaco Luca Santambrogio un distributore di tessere per evitare, appunto, di macinare chilometri. Distributore che, spiega il primo cittadino: “in effetti era già stato installato accanto alla casetta dell’acqua ma siamo stati costretti a toglierlo per i ripetuti atti vandalici. La richiesta fatta dai residenti mi sembra più che legittima: è opportuno riportare il distributore di tessere nel quartiere”.

Stop agli incivili, i commercianti si fanno avanti

“Impossibile però riposizionare il distributore dove era prima, non avrebbe senso – commenta Santambrogio – sarebbe nuovamente presa d’assalto dagli incivili per rubare qualche monetina”. Dunque, ad avanzare un’interessante proposta di collaborazione con il Comune è un commerciante del quartiere Polo che si è offerto di ospitare il distributore all’interno della sua attività: “la proposta mi è sembrata intelligente, il distributore rimarrebbe così in un luogo sicuro e fruibile da tutti – chiarisce il Sindaco – ne parleremo sicuramente con Brianzacque per capire se questa convenzione può effettivamente diventare realtà”.

E il centro di Meda?

Dal centro città al quartiere Polo la strada non è breve e molti residenti rinunciano all’idea di usufruire della casetta dell’acqua inaugurata nel 2014 dall’ex sindaco Caimi.  Ecco perché molti cittadini medesi, che abitano in prossimità del centro, chiedono di avere un’altra casetta dell’acqua a loro disposizione. Una richiesta che il Sindaco accoglie favorevolmente ma, sottolinea: “i tempi di Brianzacque sono di un paio d’anni. La domanda però è già stata fatta”. C’è da dire, comunque, che la local utility che gestisce il servizio idrico integrato, fa ben sperare e non poco tempo fa, infatti, il presidente Enrico Boerci ha dichiarato di essere pronto a posizionare nuove casette dell’acque in diversi comuni brianzoli: che tra questi ci sia anche Meda?

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi