22 Settembre 2021 Segnala una notizia
Muggiò, gli sequestra il furgone e chiede il riscatto: 48enne in manette

Muggiò, gli sequestra il furgone e chiede il riscatto: 48enne in manette

24 Aprile 2018

Gli ha sequestrato il furgone da lavoro, chiedendo come riscatto 6mila euro, cifra che secondo lui gli era dovuta a seguito della perdita di un lavoro. Nei giorni scorsi i Carabinieri di Muggiò hanno arrestato un 48enne residente in città, artigiano edile con precedenti penali, colpevole di estorsione ai danni di un elettricista di Milano.

L’uomo è stato colto in flagrante mentre cercava di estorcere il denaro all’uomo, con cui aveva collaborato per i lavori di restauro di un immobile che però non erano andati a buon fine. In quell’occasione, infatti, il committente, non ritenendosi soddisfatto dei lavori, li aveva liquidati versandogli il corrispettivo economico maturato fino ad allora.

Dopo quell’episodio, però, cessata quindi la collaborazione tra i due, l’artigiano di Muggiò era tornato a farsi vivo con l’elettricista, attribuendogli la responsabilità della perdita del lavoro e pretendendo il risarcimento, non dovuto, della cifra di 6mila euro. Poiché l’elettricista non ne voleva sapere di pagare, l’uomo si è inventato uno stratagemma: dopo essersi fatto prestare il furgone di proprietà della ditta individuale dell’elettricista, lo ha sequestrato, pretendendo il riscatto per la restituzione, non risparmiandosi in minacce velate e non. Il tutto anche grazie alla complicità un terzo soggetto, muratore suo coetaneo, anch’egli pregiudicato e domiciliato a Gallarate, che avrebbe svolto la funzione di intermediario, custodendo il mezzo sino alla consegna dei soldi.

L’artigiano ha dato appuntamento all’elettricista nel parcheggio di un centro commerciale in via De Amicis a Cinisello Balsamo, dove, al momento della consegna dei soldi, i carabinieri, allertati dalla vittima, sono piombati sull’aguzzino bloccandolo. L’uomo è stato arrestato e portato in caserma, da dove, con una scusa, i militari hanno indotto anche il complice a raggiungerli, riuscendo così a recuperare il furgone che è stato restituito alla vittima.

Anche il complice dovrà rispondere del reato di estorsione in concorso, per cui è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi