23 aprile 2018 Segnala una notizia
Monza, il cimitero di San Fruttuoso è al limite della capienza

Monza, il cimitero di San Fruttuoso è al limite della capienza

16 aprile 2018

Fuori dal cimitero di San Fruttuoso potrebbero tranquillamente appendere un cartello con la scritta “tutto esaurito”. Da alcuni mesi infatti il campo santo del quartiere non ha più posti e l’amministrazione comunale è costretta a portare le salme dei nuovi defunti in quello centrale di viale Ugo Foscolo, con conseguente disagio per i residenti della zona che per pregare sulla tomba del caro estinto sono costretti ad attraversare la città. Il tutto esaurito del cimitero rionale sta dunque creando non poche difficoltà, oltre a qualche malcontento, fra i cittadini della zona.

Tuttavia, l’amministrazione comunale ha, come si suole dire, le mani legate. Nel senso che non è possibile procedere con un intervento di ampliamento del cimitero. La legge non lo permette e quindi non rimane che contare sulle esumazioni ed eventuali cremazioni. “Il regolamento funerario del 1959 non consente di effettuare opere di ampliamento per salvaguardare le fasce di rispetto – ha spiegato l’assessore con delega ai Servizi cimiteriali -. L’unica soluzione è dunque quella di recuperare posti  le cui concessioni siano scadute dopo 30 o anche 50 anni”.

Facile a dirsi, un po’ meno a farsi. Le esumazioni costano e possono avere bisogno di un forno crematorio, che Monza non ha. L’assessore Maffè sembra dunque orientato a portare la questione all’attenzione del Consiglio comunale. In passato, quando al governo cittadino c’era la giunta targata centro destra guidata da Marco Mariani, l’ipotesi di costruire un forno crematorio era stata pressa in seria considerazione. Tuttavia, oltre a questo non ci sono mai stati sviluppi e adesso la questione sta assumendo contorni sempre più critici. In Consiglio comunale, l’intenzione dell’assessore è di portare il testo di un nuovo regolamento che assicuri maggiori margini di manovra per risolvere il problema.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Arcore, si ribaltano in rotonda con un’auto d’epoca: grave l’autista

Brutto incidente oggi alle 18 alla rotonda che collega viale Matteucci con la Sp 45: padre e figlio si sono ribaltati con una 500 azzurra.

Trovato con hashish, anabolizzanti e medicine: indagato un 44enne di Lissone

Si pensa che l'uomo utilizzasse i componenti trovati per la preparazione delle cosiddette "bombe" per atleti, body builder e culturisti: indagini in corso

Ai piedi del ciliegio secolare con il suv: adesso arrivano le guardie!

Solca i sentieri con la sua macchina, facendo lo slalom tra i ciclisti, per scattare la foto perfetta del ciliegio secolare. Confermata quindi la tesi di Corbetta: servono le guardie

Monza, da chiesa (sconsacrata) a locale notturno: ecco il recupero del Buon Pastore

Seconda tappa del tour delle aree dismesse organizzato dall'assessore all'Urbanistica, Martina Sassoli. L'area conta 30 mila metri quadrati di superficie buona parte dei quali destinati a verde pubblico

Giussano: “il Baffo” uccide madre e nonna, poi si taglia i polsi e lascia una lettera

Ultimamente il suo umore era peggiorato, pare che la madre si fosse confidata con qualche amica, ma non risulta fosse in cura per problemi psichici.