17 dicembre 2018 Segnala una notizia
Maestra violenta, l'avvocato: "Situazione psicologica da indagare"

Maestra violenta, l’avvocato: “Situazione psicologica da indagare”

16 aprile 2018

Ci sarebbe una storia di solitudine e difficoltà personali, dietro all’agire della maestra di asilo di Varedo, arrestata dai carabinieri per maltrattamenti sui bambini della sua classe nei giorni scorsi. Sola e con una mamma malata, la donna faticherebbe a comprendere la natura penale dei suoi comportamenti, seppur abbia compreso bene di aver sbagliato.

È quanto emerso a seguito del suo interrogatorio di garanzia, svoltosi in Tribunale a Monza. Avrebbe quindi risposto con difficoltà alle domande, ma senza respingere le accuse, la maestra d’asilo di 45 anni arrestata dopo un’indagine dei carabinieri con tanto di immagini e audio registrati con cimici posizionate a scuola dopo una segnalazione del dirigente scolastico che aveva ricevuto quelle dei genitori.

A confermarlo è il suo avvocato Luigi Ferreri. “Non respinge le accuse, ne sarà questa la linea difensiva, ma si dovrà valutare la sua condizione psicologica“, ha spiegato il legale “è una vicenda umana che va approfondita, il contesto sociale e familiare della signora è qualcosa di cui si dovrà tenere conto”. A quanto si è appreso la maestra vivrebbe da tempo sola con la madre malata, in una condizione di forte stress psicologico. L’avvocato ha poi precisato: “non abbiamo presentato al momento alcuna richiesta di scarcerazione, prima dobbiamo valutare a fondo la sua condizione”. La donna, come disposto dal Gip del Tribunale di Monza, resta quindi ai domiciliari.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

L’ufficio legale Cisl diventa centro contro le discriminazioni e le molestie

La Cisl Monza e Brianza ha scelto di intervenire nell'ambito delle molestie e delle discriminazioni sul lavoro, aprendo un centro di supporto legale.

Monza, Anni Azzurri: risvolti etici e deontologici nella professione dell’assistente sociale

Venerdì 15 giugno alla residenza Anni Azzurri Villa Reale di Monza si terrà un incontro dedicato agli assistenti sociali per approfondire gli aspetti etici legati al ruolo degli operatori sociali in Rsa.

Monza-Albinoleffe 1-1. Brocchi: “Non guardo la classifica”

È finito come l’ultima volta in campionato il derby disputato allo stadio Brianteo: 1-1, un risultato che, a differenza di 4 stagioni fa, è da disprezzare perché i bergamaschi sono all’ultimo posto del girone,

La Saugella Monza firma la quinta: Brescia battuta 3-1

Monzesi vincenti nell’ultima casalinga del 2018 grazie ad una prova maiuscola nel muro-difesa guidata da una super Arcangeli.

“Vimercate ha una nuova stella in cielo”: addio al 16enne Matteo Campus

Il giovane calciatore, cresciuto nella DI.PO. Calcio, si è spento giovedì 13 dicembre dopo una lunga malattia. I funerali sabato 15 dicembre alle 15 nel Santuario della Beata Vergine del Rosario