04 Marzo 2021 Segnala una notizia
La stagione del moto Club Vimercate riparte alla grande

La stagione del moto Club Vimercate riparte alla grande

27 Aprile 2018

E’ ripartita la stagione agonista del Motoclub Vimercate; il Mugello Circuit ospitava il primo appuntamento della “Pirelli Cup” (all’interno della Coppa Italia della Federazione Motociclistica Italiana) con un doppio impegno per le squadre: una gara il sabato e una la domenica con le prove ufficiali disputate in un solo turno.

Due i piloti della squadra MC7 Corse presenti: Davide Eccheli (Yamaha R1) e Alessandro Coradin (BMW S1000RR), mentre Dario Latrecchina ha dovuto dare forfait per un problema personale. Il meteo da parte sua ha creato parecchi grattacapi, alternando temporali, schiarite e brevi scrosci per tutta la settimana ma regalando una splendida giornata il sabato, così che i piloti potessero spingere a fondo senza condizionamenti a parte un fastidioso vento contrario sul rettilineo d’arrivo. Quaranta i concorrenti scesi in pista con Eccheli (alla sua prima gara su una mille) che spicca un ottimo 1.55.493 che gli vale il sesto posto, mentre Coradin con il tempo di 2.00.601 si piazza al ventottesimo posto. Al via di gara 1 i due piloti partono bene: Eccheli perde un po’ di terreno ma recupera rapidamente e alla fine del primo giro transita sesto, ma davanti si trova Tarizzo più lento in curva e che gli fa da “tappo”. Quando finalmente riesce a liberarsene è troppo tardi per pensare di andare a prendere il quarto, si limita così a gestire il vantaggio sul gruppo di quattro inseguitori. Il quinto posto finale gli vale il podio nella categoria “superbike”, bella soddisfazione per chi ha corso sino alla stagione scorsa con le ben più piccole e meno potenti seicento. Coradin è autore di una partenza spettacolare, guadagna dieci posizioni e si piazza in testa a un gruppo in continua bagarre. Alessandro però non si sente completamente a suo agio con l’avantreno della sua BMW e la tensione gli fa indurire gli avambracci, impedendogli di conservare la posizione; scivola così indietro sino alla ventottesima posizione finale.

Domenica Gara 2 si corre alle diciotto e la squadra di Matteo Colombo scruta il cielo e si interroga, come tutti gli altri concorrenti, se montare le gomme da pioggia: durante la notte il tempo è cambiato, pioggia mista a sabbia si è abbattuta sulla zona creando grossi problemi di aderenza alle moto. Numerose le cadute nelle gare precedenti che hanno sporcato la pista di olio ricoperto poi con il filler, ma la combinazione di pioggia, sabbia, olio e filler è la peggiore che si possa immaginare, specialmente se si trova sulla traiettoria. Tutti, tranne uno, decidono di partire con gomme da bagnato. Viste le condizioni, la Direzione Gara dispone due giri di warm up e l’accorciamento della gara a nove tornate; viene dato il via: Eccheli non azzecca una buona partenza al contrario di Coradin che supera addirittura il compagno di squadra al termine del primo giro installandosi all’undicesimo posto. Ma giro dopo giro Davide recupera e chiude la gara nono. Alessandro questa volta non ha i problemi fisici della prima gara, ma l’assetto da bagnato della sua BMW stressa le gomme sull’asfalto che si sta asciugando: il loro rapido degrado gli fa perdere due posizioni e terminare la gara al sedicesimo posto, posizione che gli però vale il podio nella categoria Diablo Rosso.

Facce soddisfatte quelle della squadra MC7 Corse, due podi alla prima gara sono una bella soddisfazione e un buon punto di partenza per la stagione: prossimo appuntamento al circuito “Marco Simoncelli “ di Misano Adriatico.

Fonte: Motoclub Vimercate

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi