15 Maggio 2021 Segnala una notizia
Gi Group Team Monza espugna Padova al Tie Break e vola in Europa

Gi Group Team Monza espugna Padova al Tie Break e vola in Europa

30 Aprile 2018

Padova porta bene alla Gi Group Monza. Dopo aver ottenuto la prima storica vittoria in SuperLega nella stagione 2014/2015, i monzesi hanno replicato ottenendo il successo che vale la prima qualificazione ad una coppa europea della loro storia. Grazie al 3-2 inflitto a Kioene Padova, davanti al pubblico della Kioene Arena, la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley si è aggiudicata la finale dei Play-Off Challenge UnipolSai ed il quinto posto della SuperLega maschile, conquistando così il pass per la prossima Challenge Cup. Con questo importante traguardo, il Vero Volley ha aggiunto un’altra pagina al libro della sua storia: la prossima stagione infatti avrà due squadre nelle competizione continentali, una maschile ed una femminile (la Saugella Monza). La gara di questa sera entra nella top ten dei match con più ace. Con 27 battute vincenti (di cui 15 segnate dai Monzesi), è la terza gara nel guinness degli ace del Campionato Italiano. Il record assoluto resta di 31 battute vincenti segnate tra Modena e Parma in un match dei Play Off nell’aprile del 2000. In questa notte magica, il trascinatore vero della formazione lombarda è stato Donovan Dzavoronok: MVP con 24 punti, 5 ace e 3 muri. Decisivi, però, anche i lampi di Plotnytskyi (18 punti, 4 ace), gli ace di Shoji e le accelerazioni di Barone e Botto, entrati in corsa, ma determinanti in un tie-break infuocato. Monzesi molto ispirati nel secondo e terzo set, Padova più convinta nel primo con Gozzo, Cirovic e Premovic ad andare a segno sia in attacco che al servizio (10 ace in tre) e più lucida nel quarto, risolto al fotofinish. La squadra di Falasca però è risultata più motivata nel tie-break, chiuso con un filotto di cinque punti.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Miguel Àngel Falasca (allenatore Gi Group Monza): “E’ stata una vittoria bellissima. Stasera non era semplice ma noi abbiamo lavorato sodo per arrivare a questo obiettivo. Quando si vince si è sempre felici. E’ un risultato grande per noi, per il Vero Volley: una cosa unica. Siamo cresciuti molto, soprattutto nella seconda parte di stagione. Questa è una squadra giovane che ha avuto bisogno di crescere ma alla fine ha dimostrato i miglioramenti fatti. Godiamoci questo momento perché è indescrivibile”.
Iacopo Botto (schiacciatore Gi Group Monza): “Contro Padova è sempre stata dura, soprattutto qui. Molto spesso siamo tornati a casa con delle sconfitte. Ora ci siamo rifatti e siamo pronti ad affrontare questa Challenge Cup. Sono orgoglioso di aver dato una mano alla squadra in un momento non semplice. Abbiamo lavorato molto e avevamo voglia di riscatto. Siamo riusciti a fare nostra questa qualificazione e di questo siamo davvero orgogliosi”.
Thomas Beretta (centrale Gi Group Monza): “E’ una gioia grandissima: prima di tutto per la vittoria e poi perché è stato un mese di grande sacrificio. Siamo venuti fuori con carattere in una gara non semplice: il prossimo anno siamo in Europa e per questa società, che lo merita, è una cosa fantastica, unica”.


LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET
Mani fuori ed ace di Cirovic: break Padova 5-3 dopo il punto a punto delle prime battute. Errore di Cirovic, due ace di Plotnytskyi e controsorpasso Gi Group Monza, 6-5. Monza mantiene il break grazie a due errori patavini, 8-6, bravi poi ad acciuffare la parità e a sorpassare grazie all’attacco out di Finger e all’ace di Premovic e Falasca chiama time-out sul 10-8 per i padroni di casa. Ancora Gozzo con due lampi (attacco vincente ed ace), intervallate dall’attacco vincente di Cirovic, a trascinare la Kioene (14-9) e Falasca chiama time-out. Con Buti e Plotnytskyi la Gi Group piazza un filotto di tre punti che vale il meno due, 14-12 e Baldovin chiama a raccolta i suoi. Ancora due punti di Cirovic, poi Falasca inserisce Botto per Dzavoronok (16-12 Kioene). L’errore di Polo in battuta tiene in corsa i lombardi, che con pazienza provano a risalire la china (17-15). Il mani fuori di Cirovic ed il muro di Gozzo su Plotnytskyi, però, consentono una nuova fuga ai patavini (19-16). L’ace di Plotnytskyi risveglia Monza (19-17), ma Padova beneficia del vantaggio per spingere con maggiore continuità, fino ad arrivare al 22-18. Dzavoronok tiene in corsa i suoi (23-20), poi entrano Hirsch per Finger e Walsh per Shoji: Buti firma il punto del meno due dal centro (23-21) e Baldovin chiama la pausa. Al ritorno in campo il mani out di Cirovic ed il muro di Volpato su Buti chiudono il primo gioco 25-21 per Padova.

SECONDO SET
Punto a punto fino al 3-3, poi break Padova con l’errore di Plotnytskyi e la giocata di Gozzo, 5-3. Con due lampi di Dzavoronok la Gi Group Monza acciuffa la parità (5-5), poi si prosegue in equilibrio fino al 6-6, momento in cui Monza scappa con Dzavoronok e Finger (ace), 8-6. Ace di Dzavoronok e allungo Gi Group 10-7 e Baldovin chiama time-out. Il turno al servizio di Dzavoronok dura fino al 12-7, con i brianzoli che appaiono più costanti e determinati in attacco rispetto al primo gioco. Finger continua a martellare con precisione, Plotnytskyi gli fa da eco e Monza scappa sul 14-8. Plotnytskyi ancora vincente da posto quattro e Baldovin chiama time-out sul 15-10 Gi Group Monza. Errore di Cirovic al servizio e poi Plotnytskyi con un ace a spingere i lombardi sul 17-10, capaci poi di allungare 21-11 grazie a tre sbavature dei padroni di casa. Padova prova a rientrare con tre punti di fila e successivamente con due ace di Gozzo e Falasca chiama time-out sul 22-17 per i suoi. Si torna in campo: muro di Sperandio su Barone, poi Gozzo spara fuori interrompendo il buon momento dei veneti. La Kioene non molla e con Polo firma l’ace (23-20), poi Plotnytskyi va a segno, Travica fa il contrario al servizio e Monza vince il secondo gioco 25-21.

TERZO SET
Filotto di tre punti Gi Group Monza guidato da Dzavoronok, anche un ace per lui, 3-0. Padova tenta di rientrare, 3-2, ma Plotnytskyi, Barone (ace) e Finger spingono i loro sul 6-2 e Baldovin chiama time-out. Alla ripresa del gioco primo tempo out di Volpato, 7-2, poi giocata vincente di Premovic, ma due errori dei padroni di casa agevolano la discesa dei lombardi, 9-3 e Baldovin chiama time-out. Qualche errore da entrambe le parti accompagna il gioco sull’11-6 Monza, poi Polo mette a segno l’ace per la Kioene, 11-7. La Gi Group tenta la fuga, ma i veneti rispondono (13-9), poi ancora qualche errore da entrambe le parti al servizio e successivamente due ace di Shoji portano Monza sul 17-10. Tanti errori al servizio sia per i lombardi che per i veneti, ma sono sempre i monzesi ad essere in vantaggio (20-14). Invasione di Beretta, che poi si prende un muro da Polo e la Kioene si riavvicina, 22-17. Plotnytskyi, errore Padova: Monza firma il set point (24-17) e poi chiude con Finger 25-18.

QUARTO SET
Dzavoronok spinge i suoi al vantaggio con due punti di fila, 4-2, e Baldovin chiama time-out. Invasione di Padova (5-2 Monza), poi ace di Cirovic e pasticcio monzese, 5-5 e Falasca chiama time-out. Al ritorno in campo errore di Cirovic, muro di Dzavoronok su Gozzo e break Monza, 7-5. La Kioene firma tre punti di fila e passa avanti 8-7, ma Barone mura Nelli (8-8). Punto a punto di buona intensità fino all’11-11, poi fuga Padova l’ace di Polo ed il mani fuori di Cirovic, 13-11. Con Dzavoronok e Plotnytskyi la GI Group pareggia, 13-13, e con l’ace di Shoji sorpassa, 14-13. Ancora equilibrio (15-15), poi due di Cirovic consentono alla Kioene di scappare 17-15 e Falasca chiama time-out. Palla out di Plotnytskyi, Botto prende il suo posto. Cirovic spara out ma Volpato va a segno (19-16 Padova). Con pazienza Monza tiene il passo (20-18), poi Dzavoronok firma l’ace del meno uno, 20-19 e Baldovin chiama time-out. Al ritorno in campo un altro ace di Dzavoronok vale la parità monzese (20-20), poi palla out di Gozzo e pipe vincente di Dzavoronok, 22-20 Monza (filotto di quattro punti lombardo). Premovic e Gozzo (ace) valgono il pari patavino (22-22). Punto a punto (23-23), poi due errori di Plotnytskyi valgono la conquista del set Padova, 25-23.

TIE-BREAK
Break patavino con Premovic (3-1) e Falasca chiama time-out. Barone va a segno, Finger spara a rete il servizio e Gozzo fa il contrario (5-2 Padova). Dentro Walsh per Shoji, la Gi Group reagisce con Barone (muro su Polo) e Botto, 5-5, e Baldovin chiama time-out. Alla ripresa del gioco ace di Dzavoronok, pareggio di Premovic (6-6), con Padova che chiude avanti al cambio di campo (8-7, errore di Botto). Muro di Volpato su Botto (9-7 Padova), ma pronta reazione monzese con un filotto di tre punti (Finger, Langlois, Beretta): 10-9 Gi Group Monza e time-out Baldovin. Al ritorno in campo ace di Shoji (11-9), che poi sbaglia (11-10). Pipe vincente di Dzavoronok, errore di Volpato, ancora Dzavoronok e Monza che vola sul 14-10. Muro di Dzavoronok su Cirovic: 15-10 e la Gi Group Monza vince il match 3-2 e si aggiudica il pass per la Challenge Cup.

Kioene Padova – Gi Group Monza 2-3 (25-21, 21-25, 18-25, 25-23, 10-15)
Kioene Padova
: Koprivica, Polo 9, Travica 1, Cirovic 15, Volpato 8, Premovic 13; Balaso (L). Gozzo 17, Scanferla, Nelli, Peslac, Sperandio. N.E. Bassanello (L). All. Baldovin

Gi Group Monza: Finger 12, Dzavoronok 24, Buti 3, Shoji 6, Plotnytskyi 18, Beretta 2; Rizzo (L). Walsh, Botto 1, Terpin, Hirsch 1, Brunetti (L), Langlois 1, Barone 5. All. Falasca

NOTE
Arbitri: 
Frapiccini Bruno, Zanussi Umberto
Durata set: 
28’, 29’, 24’, 32’, 17’. Totale 2h10’
Kioene Padova: battute vincenti 12, battute sbagliate 24, muri 9, errori 36, attacco 42%-
Gi Group Monza: battute vincenti 15, battute sbagliate 23, muri 10, errori 36, attacco 44%

Impianto: Kioene Padova
Spettatori: 1380

MVP: Donovan Dzavoronok (schiacciatore Gi Group Monza)

Fonte: Ufficio Stampa Vero Volley

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi