17 dicembre 2018 Segnala una notizia
Monza, addio alla sala cinematografica con lo schermo più grande d'Italia

Monza, addio alla sala cinematografica con lo schermo più grande d’Italia

11 aprile 2018

La sala cinema con lo schermo più grande d’Italia se ne va. I lavori di demolizione del cinema Maestoso di via Sant’Andrea sono oramai entrati nel vivo. Ruspe, martelli pneumatici e muratori lavorano a pieno ritmo e fra non molto di una delle sale che hanno fatto la storia del cinema monzese e brianzolo non rimarrà niente.

IL NUOVO PROGETTO

Al suo posto sorgeranno un parcheggio interrato e un nuovo supermercato con una superficie di 1800 metri quadri,  una galleria di altri spazi commerciali per una metratura analoga, oltre ad un blocco di servizi igienici destinati agli ambulanti del mercato del lunedì che, secondo il progetto, dovrebbero ritornare ad occupare la piazza esterna all’ex cinema. I piani superiori ospiteranno invece terziario, ristorazione e probabilmente una palestra.

Sono stati previsti anche la realizzazione di un centro civico e di un giardino pensile: il verde avrà un ruolo anche “architettonico” poiché filari di alberi mitigheranno l’impatto lungo via Sant’Andrea e via Lissoni.

I RICORDI

Mentre il cantiere procede spedito, sulla pagina Facebook di “Sei di Monza se” gli iscritti postano i loro ricordi: c’è chi ha visto lì il suo primo film o chi, semplicemente, ricorda alcune prime visioni del passato come Flash Dance o uno degli ultimi film trasmessi come Titanic.

Chiuso da circa 20 anni, il cinema Maestoso era diventato oramai un monumento al degrado. Impossibile e inutile continuano a tenerlo in vita. Era diventato un corpo estraneo quartiere, preda di sbandati e tossici. Sempre più di frequente oggetto di sgomberi e blitz da parte della polizia.

I lavori dureranno un anno e mezzo e cambieranno il volto dell’area tra via Lissoni e Sant’Andrea.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

L’ufficio legale Cisl diventa centro contro le discriminazioni e le molestie

La Cisl Monza e Brianza ha scelto di intervenire nell'ambito delle molestie e delle discriminazioni sul lavoro, aprendo un centro di supporto legale.

Monza, Anni Azzurri: risvolti etici e deontologici nella professione dell’assistente sociale

Venerdì 15 giugno alla residenza Anni Azzurri Villa Reale di Monza si terrà un incontro dedicato agli assistenti sociali per approfondire gli aspetti etici legati al ruolo degli operatori sociali in Rsa.

Monza-Albinoleffe 1-1. Brocchi: “Non guardo la classifica”

È finito come l’ultima volta in campionato il derby disputato allo stadio Brianteo: 1-1, un risultato che, a differenza di 4 stagioni fa, è da disprezzare perché i bergamaschi sono all’ultimo posto del girone,

La Saugella Monza firma la quinta: Brescia battuta 3-1

Monzesi vincenti nell’ultima casalinga del 2018 grazie ad una prova maiuscola nel muro-difesa guidata da una super Arcangeli.

“Vimercate ha una nuova stella in cielo”: addio al 16enne Matteo Campus

Il giovane calciatore, cresciuto nella DI.PO. Calcio, si è spento giovedì 13 dicembre dopo una lunga malattia. I funerali sabato 15 dicembre alle 15 nel Santuario della Beata Vergine del Rosario