16 Settembre 2019 Segnala una notizia
Carcere di Monza, agenti in "sciopero della fame"

Carcere di Monza, agenti in “sciopero della fame”

21 Marzo 2018

Scarsa qualità dei prodotti serviti, insufficienza nella quantità del pasto e mancanza di alternative per tutto il tempo dell’orario di apertura della mensa: sono queste le motivazioni alla base dello “sciopero della fame” condotto dagli agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Monza.

“Le problematiche registrate sulla mensa obbligatoria di servizio presso la Casa Circondariale di Monza, costringono la UIL a sollevare la questione, non senza intraprendere la protesta dell’astensione” spiega Domenico Benemia, segretario regionale del sindacato.

La protesta è finalizzata a porre l’attenzione e sulle pessime condizioni igieniche sanitarie dei locali, sulla pessima qualità delle derrate alimentari proposte nonché la scarsa quantità delle porzioni senza considerare il menù ripetitivo e l’assenza  totale di alcuni alimenti (carne rossa, pesce diverso dai bastoncini o cotolette di mare ecc.. )”

Numerose le rimostranze e le segnalazioni giunte, così come i reclami da parte del personale sulle prestazioni svolte dalla mensa della casa circondariale. Gli agenti in servizio, dunque, dichiarano che resteranno a digiuno fino a quando le loro richieste non saranno ascoltate. 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Trasfusione di sangue sbagliata: 84enne muore all’ospedale di Vimercate

Sono in corso in queste ore gli accertamenti di Regione Lombardia. Al vaglio un possibile errore umano

Resta incastrata con l’auto tra le sbarre del passaggio a livello: denunciata

Conseguenze sul traffico ferroviario: la circolazione ha subito ritardi, il treno bloccato è ripartito solo 45 minuti dopo

Da Varedo al festival di Venezia: Patty Acconciature cura la testa dei Vip

Patrizia Loi, titolare di Patty Acconciature spiega l'importanza della cura del cuoio capelluto

Tariffazione integrata, Regione Lombardia: “chi usa solo il treno non subirà aumenti”

Trenord presenterà a breve i meccanismi di rimborso per scongiurare l'aumento degli abbonamenti per i viaggiatori 'monomodali'.

Monza, San Rocco: ferito alla testa e al corpo, portato d’urgenza al Niguarda

Trasportato d'urgenza al Niguarda, il 27enne, noto alla forze dell''ordine per reati legati al mondo della droga,  al momento non è in pericolo di vita.