Giussano, 2° posto per il quartetto d’archi al Concorso Strumentistico Nazionale

Lo scorso venerdì 16 marzo la competizione. Secondo posto per i ragazzi della scuola di musica A. Guarnieri, non assegnato il primo posto.

quartetto-d-archi-scuola-musica-guarnieri-concorso-strumentistico-giussano

Il quartetto d’archi della Scuola di Musica A. Guarnieri del Consorzio Brianteo Villa Greppi si è aggiudicato il secondo posto alla XXIII edizione del Concorso Strumentistico Nazionale – Città di Giussano, che si è tenuta lo scorso venerdì 16 marzo 2018.

Un prestigioso riconoscimento per la giovane formazione dell’istituto che ha sede a Villa Mariani di Casatenovo, che con un punteggio di 92/100 si è confermata al secondo posto in una competizione che non ha assegnato il primo, divenendone moralmente vincitrice. Promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Giussano  in collaborazione con la Società dei Concerti di Milano, Yamaha e la Rivista Musicale Amadeus, da 23 edizioni il concorso vuole offrire un’occasione di incontro, confronto e crescita personale e artistica a tutti i ragazzi che trovano nella musica il proprio mezzo espressivo e di comunicazione.

In corsa nella categoria dedicata a ragazzi tra i 12 e i 17 anni d’età, i quattro allievi della Scuola di Casatenovo si sono esibiti sulle note di brani di Mozart e Schubert e si sono distinti per la loro bravura. Una formazione, il quartetto, che vede Arianna Bandera (12 anni, violino), Greta Donghi (15 anni, violino), Enrico Brenna (15 anni, viola) e Federico Giacolone (13 anni, violoncello) suonare insieme da tre anni e che ha già conseguito numerosi e prestigiosi riconoscimenti, come dichiara il loro maestro Roberto Mazzoni.

“Da insegnante – commenta Mazzoni – non posso che esprimere grande soddisfazione per questo ultimo attestato di bravura. Il secondo posto rappresenta, data la mancanza di un vero e proprio primo classificato, un’ottima classificazione. Nel corso di questi anni – continua – il quartetto d’archi ha partecipato a molti concorsi nazionali, imponendosi sempre nelle prime posizioni. Sono molto felice e ritengo che simili successi lascino presagire per questi ragazzi un futuro davvero brillante. Ora non resta che prepararsi per i prossimi appuntamenti: già a maggio – conclude – abbiamo in calendario due diversi concorsi milanesi, uno nazionale e l’altro internazionale”.