Quantcast
Desio, sospeso dal lavoro colpisce il capo con una chiave inglese: arrestato - MBNews
Attualità

Desio, sospeso dal lavoro colpisce il capo con una chiave inglese: arrestato

Il 33enne si è presentato presso gli uffici armato anche di un coltello da macellaio. Ora è in carcere con l'accusa di tentato omicidio

carabinieri-generica

Ha colpito alla testa con una chiave inglese il suo capo, “colpevole” di averlo sospeso dall’attività lavorativa. Un uomo di 33 anni, residente a Seregno ma originario di Siracusa, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio: un gesto scellerato e inconsulto che avrebbe potuto avere un epilogo ben peggiore se altri dipendenti non avessero dato l’allarme.

Tutto è accaduto a seguito di una sospensione dal servizio. Appresa la notizia, intorno alle 11.30 di giovedì 15 marzo, il 33enne, autista per una società di trasporto che opera sul territorio provinciale, si è recato a Desio, presso gli uffici della società, apparentemente per chiedere spiegazioni, ma molto probabilmente già animato da cattive intenzioni, dal momento che con sé aveva un coltello da macellaio e una chiave inglese.

Dopo aver discusso animatamente con il suo diretto superiore, suo coetaneo, a suo parere responsabile dell’allontanamento disciplinare, il 33enne gli si è avventato contro, colpendolo ripetutamente con la chiave inglese alla testa. 

Subito i presenti hanno dato l’allarme, allertando i carabinieri di Desio, che intervenuti tempestivamente hanno bloccato e immobilizzato l’aggressore. La vittima, subito soccorsa, ha riportato serie lesioni, poi giudicate guaribili in 15 giorni dai medici dell’ospedale di Desio. L’aggressore, invece, è stato assicurato alla giustizia.