14 Giugno 2021 Segnala una notizia
Cesano. Nasce “Artemisia”, una stanza per dare coraggio a tutte le donne

Cesano. Nasce “Artemisia”, una stanza per dare coraggio a tutte le donne

9 Marzo 2018

Non si poteva scegliere data migliore, cioè quella dell’8 marzo, giornata internazionale delle donne per inaugurare la nuova sala audizioni all’interno della tenenza dei Carabinieri di Cesano Maderno: una stanza piccola ma accogliente, con una piccola area bimbi, proprio perché il suo ruolo sarà quello di accogliere, confortare e ascoltare donne in difficoltà, facendole sentire al sicuro e protette.

Un’idea che nasce qualche mese fa e che oggi ha visto la sua realizzazione grazie all’impegno di due donne: Linda Serafini, presidentessa dell’associazione Se Non Ora Quando e Sara Spadafora, consigliera.

“Quando siamo venute a conoscenza di questo progetto nazionale Soroptimist, Una Stanza tutta per sé – spiega Serafini – abbiamo subito sottoposto l’idea al comandante dei Carabinieri e all’amministrazione che hanno accolto il progetto con grande entusiasmo dimostrando ancora una volta grande sensibilità sul tema”. All’idea, poi, è seguito il lavoro vero e proprio perché la nuova sala audizioni, che prima era un piccolo magazzino, è stata completamente ridipinta e rimessa a nuovo e ora si presenta di un color celeste caldo e accogliente, con un angolino pensato per i più piccoli e una scrivania dove chi verrà accolto potrà raccontare i proprio problemi, le proprie difficoltà e trovare aiuto.

E’ una grande sfida – continua Spadafora – perché le donne vittime di violenza hanno spesso reticenza a parlare di certe cose, delle loro difficoltà: sono spaventate, hanno paura, si vergognano. E farlo all’interno di una caserma dei Carabinieri rende tutto ancora più difficile, quindi abbiamo lavorato moltissimo per rendere questa stanza il più accogliente e bella possibile”. Soddisfatto anche il comandante Sebastiano Ciancimino: “Siamo felici di poter far parte di questo importante progetto – commenta – anche se verrebbe da dire che si spera sempre di utilizzare questa stanza il meno possibile”.

La dedica al mondo dell’arte

La targa è stata scoperta di fronte alle autorità del territorio, proprio nella mattinata dell’8 marzo. La nuova sala audizione è stata dedicata a Artemisia Gentileschi: “Abbiamo scelto lei proprio per la sua grande forza e il suo enorme coraggio di donna – spiega Sara Spadafora – una pittrice seicentesca che subì violenza ma che riuscì a denunciare a portare avanti un processo nonostante le mille torture. Abbiamo scelto lei proprio perché è questo il messaggio che vogliamo dare a tutte le donne: di avere coraggio”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi