26 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Cavenago, mediatore minacciato e preso a bastonate da un richiedente asilo

Cavenago, mediatore minacciato e preso a bastonate da un richiedente asilo

21 Marzo 2018

Prima l’ha minacciato con un coltello da cucina, poi l’ha preso a bastonate con una spranga di ferro. Vittima della furia di un richiedente asilo, un mediatore culturale, finito in ospedale con gravi contusioni e lacerazioni e una prognosi di 20 giorni.

È successo nella mattinata di martedì 20 marzo, quando un senegalese di 26 anni, domiciliato presso la struttura per richiedenti asilo di Cavenago Brianza gestita dalla cooperativa sociale La grande casa, si è accanito contro uno dei mediatori in servizio presso la struttura, un ivoriano di 37 anni, prima con minacce, poi colpendolo gravemente su tutto il corpo, compresi testa e collo, con una spranga di ferro.

Sul luogo sono subito arrivati soccorsi e carabinieri di Bellusco: i primi hanno immediatamente trasportato il 37enne all’ospedale di Vimercate, dove è arrivato con una contusione cranica, una ferita lacero-contusa al cuoio capelluto, la frattura della nona e dell’ottava costola, nonché contusioni al ginocchio sinistro e una distrazione rachide cervicale.

L’uomo, curato, è stato dimesso con una prognosi di 20 giorni, mentre l’aggressore è stato deferito in stato di libertà.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi