09 Marzo 2021 Segnala una notizia
Arrestati presunti complici di Aniston Amri, l'attentatore di Berlino

Arrestati presunti complici di Aniston Amri, l’attentatore di Berlino

29 Marzo 2018

La presunta rete di complici di Anis Amri, l’attentato di Berlino fermato e ucciso dalla Polizia di Stato a Sesto San Giovanni il 23 dicembre 2016, è stata smantellata grazie a un’operazione antiterrorismo della Polizia, cinque le persone arrestate tra Roma e Latina. A quanto si apprende gli uomini dell’Ucigos e della Digos, avrebbero fermato soggetti riconducibili alla rete di Amri, il tunisino che piombò con un tir rubato, dopo aver ucciso l’autista, sul mercatino di Natale di Berlino proprio nel 2016.

Si tratterebbe di quattro fiancheggiatori del tunisino, accusati di aver fatto entrare illegalmente in Italia un centinaio di migranti clandestini a cui fornivano i documenti falsi per poter proseguire verso altri paesi europei. Il quinto uomo arrestato, connazionale di Amri, è sospettato di avergli procurato documenti falsi per permettergli di lasciare l’Italia.

Il gruppo è accusato a vario titolo di addestramento e attività con finalità di terrorismo internazionale e associazione a delinquere finalizzata alla falsificazione di documenti e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Diverse e ulteriori le perquisizioni ancora in corso nelle province di Latina, Roma, Caserta, Napoli, Matera e Viterbo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi