13 Novembre 2019 Segnala una notizia
Serie D: il Seregno vince e convince, 3-1 alla Pro Sesto

Serie D: il Seregno vince e convince, 3-1 alla Pro Sesto

26 Febbraio 2018

Il Seregno non si ferma più e a Sesto San Giovanni ottiene il quarto successo di fila sotto la gestione Bonazzi con 8 gol fatti e uno solo subìto. La marcia è cambiata, la classifica pure: per la prima volta in questa stagione gli Azzurri sono fuori dalla zona retrocessione.

Anche al Breda, contro una fortissima Pro Sesto, il Seregno ha saputo affrontare la partita con il piglio giusto: dopo 5′ Azzurri vicini al vantaggio con il difensore Gritti che, da fuori area, ha spaventato il portiere locale. Il gol è nell’aria e arriva una manciata di secondi più tardi: Barzotti fa partire Esposito che piazza il pallone sul secondo palo a Cannizzaro, bravo ad inserirsi al momento giusto. E’ il secondo gol consecutivo in campionato per il giovane centrocampista. La risposta dei sestesi non si fa attendere: al 15′ Viscomi, su azione di corner, segna il primo gol al Seregno in questa nuova gestione tecnica. Dall’altra parte tutto il Seregno reclama per un rigore non dato per un fallo di mano nell’area della Pro che sembrava abbastanza evidente, ma non c’è tempo per le proteste. Esposito pesca in area Artaria, il colpo di testa dell’attaccante azzurro finisce fuori di poco. E’ allora Capelli, al 30′, a riportare avanti i suoi: assist splendido di capitan Rossi e l’esterno sinistro che va a fare il 2-1.

Nella ripresa, dopo una conclusione iniziale di Capelli, è Artaria a chiudere la partita dopo una mischia in area di rigore. Successivamente c’è gloria anche per il portiere Mikel Sangalli bravo ad ipnotizzare dal dischetto l’attaccante Guccione che al 79′ colpisce anche una traversa. La partita finisce con i giocatori azzurri sotto la curva ospiti a festeggiare una vittoria importantissima. Si salvi chi può: e questo Seregno può!

PRO SESTO-SEREGNO 1-3 (1-2) 

Pro Sesto (4-3-3): Faccioli; Viganò, Bernardi, Viscomi, Raffaglio (64′ Campanella); Fumagalli (75′ Ficco), Corti, Guccione; Duguet, Di Renzo, Scapuzzi. (Fonsato,  Cortinovis, Romano, Martino, Paparella, D’Antoni, Branicki). All. Parravicini

Seregno (5-3-2): Sangalli; Ronchi (67′ Acquistapace), Ondei, Gritti, Cavalcante, Capelli; Esposito, Rossi, Cannizzaro; Artaria (69′ Gambino), Barzotti (85′ Grandi). (Lupu,  Borlina, Pribetti, Djuric, Caon, Iori). All. Bonazzi

Arbitro Di Marco di Campino (Salerno, Meloni)

Marcatori: 5′ Cannizzaro (S), 15′ Viscomi (P), 30′ Capelli (S), 50′ Artaria (S)

Note: giornata fredda, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Di Renzo, Visconi e Guccione (P); Esposito, Artaria, Cavalcante, Cannizzaro.

Fonte: Seregno Calcio

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Il 1° dicembre la “non inaugurazione” della piscina di Vimercate

Evento di stampo ironico organizzato dal gruppo informale "Cosa resterà della piscina di Vimercate"

Monza, auto in divieto di sosta blocca il bus, traffico in tilt

Autobus bloccato in mezzo alla strada. Sono stati avvisati subito gli agenti della polizia locale.

Ferrero: nuove assunzioni di operai e altre figure a novembre

Rinnovati gli annunci di ricerca operai e altre figure negli stabilimenti e sedi italiane.