18 Giugno 2021 Segnala una notizia
Serie D: il Seregno vince ancora. 0-1 contro la Varesina

Serie D: il Seregno vince ancora. 0-1 contro la Varesina

19 Febbraio 2018

Secondo successo consecutivo per la squadra di Bonazzi, che espugna con merito il campo della Varesina. Con questi 3 punti gli azzurri rilanciano le ambizioni di salvezza in attesa del match infrasettimanale contro il Derthona al Ferruccio.

Privo degli infortunati Mara e Romeo, mister Bonazzi conferma il 5-3-2 risultato vincente contro il Como: accanto a Ondei e Gritti è Cavalcante a ricoprire il ruolo di terzo centrale difensivo in una linea chiusa da Ronchi a destra e Capelli a sinistra. A centrocampo con capitan Rossi ecco Esposito e Cannizzaro, in avanti Artaria a supporto di Barzotti. Il tecnico della Varesina Stefano Bettinelli – senza l’infortunato Osuji – propone un 4-3-3 con l’ex Giana Erminio Caldirola che si sdoppia tra il ruolo di esterno di centrocampo e attaccante aggiuntivo a supporto di Giovio e dal capocannoniere della squadra Shiba (10 reti).

In avvio subito protagonista Esposito: sua la prima conclusione del match al 1’con un destro a incrociare sul quale è attento Vaccarecci, suo il primo intervento meritevole – secondo un severo Sig. Madonia – di ricevere il primo cartellino giallo del pomeriggio. Al minuto 8 ancora l’ex Olginatese: traversone dalla destra che trova lo stacco di Artaria, Vaccarecci è attento e si rifugia in angolo. Le squadre si affrontano a buon ritmo, con diversi rovesciamenti di fronte che però non portano a conclusioni verso i portieri. Al 19’ Seregno pericoloso: triangolo a tutta velocità tra Artaria e Barzotti con apertura per Ronchi, il cui cross viene intercettato da Vaccarecci. Poco dopo intervento simile di Sangalli sul rasoterra da sinistra di De Min. Dopo 27’ arriva il secondo cartellino per un azzurro: sanzionato Barzotti per un intervento su Giglio. La squadra di Bonazzi preme con buona intensità: al 30’ traversone da fuori di Cavalcante, Ronchi Artaria e Barzotti si spostano contemporaneamente sul palo lontano senza riuscire a scambiarsi il pallone con una sponda. Sul capovolgimento di fronte accelerazione bruciante di Caldirola e assist per Giovio, ma Cavalcante è attento e non concede spazio all’attaccante di casa. Passano 3’ minuti e gli azzurri confezionano un’altra occasione: ennesima combinazione tra Barzotti e Artaria, pallone per Capelli che scambia di nuovo con il numero 8 azzurro. Sul traversone ravvicinato Albizzati devia in angolo anticipando il suo stesso portiere e concedendo il corner. I padroni di casa crescono nel finale di tempo: al 36’ contrasto in area tra Gritti e Shiba, con  l’attaccante di casa che temina a terra e invoca il calcio di rigore ma l’arbitro lascia proseguire. Due minuti dopo ancora l’ex Giana incisivo sulla fascia, l’assist per Giovio è murato dalla difesa azzurra. Al 44’ grave incertezza della difesa azzurra: Cavalcante serve inopinatamente Caldirola al limite dell’area di rigore, l’attaccante rossoblu cerca la conclusione con l’interno a giro con la sfera di poco a lato. Prima del finale di tempo calcio d’angolo battuto da Tino sul quale nessuno arriva all’appuntamento con la deviazione.

La ripresa inizia con uno squillo di Esposito: da Rossi a Barzotti all’ex Olginatese il cui tiro da fuori area esce di poco alla sinistra di Vaccarecci; meno di un minuto dopo è Menga a dover fare gli straordinari per contenere Artaria. Bonazzi sprona i suoi: al 51’ bello sprint di Capelli che si accentra e scambia con Rossi: assist per Barzotti che dalla sinistra conclude malamente verso la porta varesina.  Dopo un errore di Capelli, con Caldirola che non capitalizza il possesso di palla, altro affondo azzurro con Ronchi che recapita in area un rasoterra insidioso sul quale Menga libera l’area centrando in pieno De Min al volto: il terzino recupera il suo posto in campo e si continua a giocare.
Al 56’ brividi per gli azzurri: prima Giglio scalda le mani a Sangalli con un bolide da fuori, poi Cavalcante nel tentativo di allontanare la sfera colpisce il neo entrato Mella con la sfera che per poco non scavalca l’estremo difensore azzurro. Il ritmo resta alto: Esposito scambia con Ronchi e dalla destra lascia partire un destro potente che sfiora il palo lontano, la Varesina risponde con un tentativo di testa del capitano Albizzati su azione d’angolo, ma la difesa azzurra non si fa sorprendere. Dopo 61’ di gioco Bonazzi effettua la prima sostituzione, con Acquistapace che rileva Cannizzaro e il conseguente spostamento di Capelli in mediana. Al 65’ Capelli interviene a centrocampo su Giglio: il direttore di gara fischia l’irregolarità e ammonisce un infuriato Capelli per proteste. Anche Bonazzi in panchina non è d’accordo: il direttore di gara lo allontana dalla panchina. L’azione degli azzurri si fa preferire a quella dei padroni di casa: al 68’ Artaria in area di rigore non trova lo specchio della porta, un minuto dopo Albizzati stende Capelli proprio sulla linea dell’area di rigore: cartellino giallo per il capitano della Varesina e punizione che Rossi calcia senza trovare lo specchio. Minuto 73: Artaria si fa largo tra le maglie bianche di casa e conclude con un destro insidioso che Vaccarecci devia in angolo dopo un rimbalzo anomalo su terreno accidentato. Rossi va in lunetta e calcia nel mucchio, dove Barzotti è il più rapido a ribadire in porta da due passi: Seregno in vantaggio e terzo gol in altrettante partite per l’ex giocatore del Monza. La reazione della Varesina la firma Shiba, bravo a sterzare da destra e a cercare il palo lontano, palla fuori di poco. Bonazzi fa sentire la sua foce tramite il DS Proseprio e l’A.D. Fraschini in panchina: al 76’ fuori un positivo Capelli sostituito da Caon, mister Bettinelli risponde gettando nella mischia Franzese per Shiba. La Varesina attacca ma la stanchezza comincia a farsi sentire: al 84’errore di Menga che consegna la  sfera a Grandi, che si allarga e conclude a botta sicura: solo un prodigioso guizzo di Vaccarecci nega il raddoppio a Rossi e compagni. Nel finale concitato si mette in mostra Sangalli con la prima vera parata del pomeriggio su una sventola  da fuori area di Giglio, poi al 94’ esplode la gioia degli azzurri al secondo successo consecutivo.

VARESINA – SEREGNO 0-1

Varesina  (4-4-2) –1 Vaccarecci, 2 Vinasi, 21 Menga, 26 Albizzati, 3 De Min; 7 Tino, 23 Mavrov (dal 56’ 14 Mella), 77 Giglio; 11 Caldirola, 10 Giovio (dal 64’ 19 Broggi), 9 Shiba (dal 80’ 33 Franzese) (22 Del Ventisette, 17 Vituli, 25 Leotta, 30 Bellacci, 34 Castelli) All. Bettinelli.

Seregno (5-3-2) – 1 Sangalli; 23 Ronchi, 5 Ondei, 6 Gritti, 27 Cavalcante, 7 Capelli (dal 76’ 24 Caon); 29 Esposito, 10 Rossi, 21 Cannizzaro (dal 61’ 2 Acquistapace); 8 Artaria; 11 Barzotti (dal 81’ 14 Grandi) (12 Lupu, 4 Buccini, 9 Gambino, 16 Pribetti, 18 Djuric, 30 Iori) All. Bonazzi.

Arbitro: Sig. Madonia di Palermo.

Note: pomeriggio nuvoloso e freddo, terreno in condizioni accettabili.

Marcatori: 73’ Barzotti

Ammoniti: Esposito (S), Barzotti (S), Capelli (S), Albizzati (V), Vinasi (V)

Espulso: al 65’ il tecnico del Seregno Bonazzi.

Recupero:  1’ + 4’

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi