19 Giugno 2021 Segnala una notizia
Ornago, scarcerato Paolo Villa. Indagini aperte sulla morte delle due donne

Ornago, scarcerato Paolo Villa. Indagini aperte sulla morte delle due donne

22 Febbraio 2018

È stato scarcerato Paolo Villa, l’ex assessore di Ornago in carcere con l’accusa di aver ucciso Amalia Villa e Marinella Ronco, madre e figlia di 85 e 52 anni, rispettivamente sorella e nipote, trovate morte il 10 febbraio nel loro appartamento di via Santuario, dove anche l’uomo viveva.

A rendere nota la decisione del Gip è l’avvocato difensore di Villa, Maura Traverso. Il 75enne, già trasferito tre giorni fa nel reparto di psichiatria del San Gerardo di Monza, è quindi tornato in libertà.

La sua scarcerazione era stata chiesta ieri dalla Procura di Monza, in seguito ai primi accertamenti parziali medico-legali emersi dalle autopsie sui corpi delle due donne e da quelli dei carabinieri del Ris, nonché dalle indagini finora svolte dai carabinieri di Vimercate, che propenderebbero per una duplice morte naturale

Le indagini sono comunque ancora in corso. Si attendono in particolare gli esiti degli accertamenti istologici e tossicologici che chiariranno la causa precisa dei decessi e il periodo. Resta ancora da chiarire, se gli esami dovessero avvalorare l’ipotesi della morte naturale, come mai Villa ha tenuto i cadaveri delle due donne in casa per giorni.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi