23 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, violenta e picchia una 22enne: arrestato stupratore

Monza, violenta e picchia una 22enne: arrestato stupratore

1 Febbraio 2018

L’aveva incontrato nel sottopasso della Stazione di Monza. Pensava fosse un amico del suo fidanzato e si era fidata di lui, al punto da farsi accompagnare a fare acquisti. Non immaginava minimamente che quell’incontro si sarebbe trasformato in tragedia.

Protagonista di questa triste vicenda una donna nigeriana di 22 anni, giunta in Italia un anno fa e alloggiata presso un centro di prima accoglienza della Brianza. Il 15 gennaio scorso, intorno alle 20.30, la giovane si trova a Monza quando, in Stazione, si imbatte in un suo connazionale che le sembra di riconoscere come amico del suo fidanzato. L’uomo sembra gentile e si offre di scortarla a fare compere in un vicino negozio cinese.

Ma all’uscita dalla stazione, dopo aver percorso un lungo tratto di strada accanto all’uomo, la donna, forse rendendosi conto dell’agguato, gli comunica di non voler più proseguire. Ma è troppo tardi: il suo aguzzino la prende con forza e la costringe a seguirla in un edificio abbandonato, dove la violenta, percuotendola e malmenandola. Dopo la violenza, le ordina di rivestirsi e la minaccia di morte: se proverà a raccontare l’accaduto la ucciderà. Non la lascia andare subito, però, “vuole stare ancora con lei”.

La 22enne l’asseconda, ma per poco: nei pressi di un giardinetto pubblico che riconosce, approfittando di un momento di distrazione, inizia a correre, riesce a scappare e ad allertare immediatamente il fidanzato. Proprio con lui, il giorno seguente, la ragazza si presenta al commissariato di Monza: lei non parla italiano, ma il suo fidanzato parla per lei e racconta tutto. Portata in ospedale, la giovane verrà curata e rilasciata con una prognosi di 15 giorni.

Dopo la denuncia iniziano così le indagini. Grazie alle telecamere di sicurezza, viene presto identificato l’aggressore e si procede anche a una individuazione fotografica. La Polizia di Stato, in servizio presso il posto Polfer della Stazione di Monza, riesce a individuarlo e a fermarlo. Si tratta di un volto noto alle forze dell’ordine per violenze e altri reati, un 28enne nigeriano senza fissa dimora, senza un permesso di soggiorno valido: la sua pericolosità sociale è indubbia, così il mostro viene arrestato e portato in carcere.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi