25 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, BrianzAcque: budget 2018 approvato all’unanimità dai soci

Monza, BrianzAcque: budget 2018 approvato all’unanimità dai soci

26 Febbraio 2018

L’assemblea dei soci ha detto “sì” all’unanimità al budget economico 2018. Il documento contabile di previsione del gestore dell’idrico nell’ambito di Monza e Brianza, già avallato dal Consiglio di Amministrazione e dal Comitato di Controllo Analogo, evidenzia risultati più che confortanti, confermando un trend positivo per investimenti, fatturato e profitti.

Per i ricavi è previsto un incremento di 1 milione e 950 mila euro: 91.181.000 contro gli 89.233.000 del 2017 (+2.2%). La variazione caratterizzata dal segno positivo è da ricondurre alle molteplici operazioni societarie di acquisto e cessione di reti e impianti conclusasi con l’aggregazione  dell’acquedotto di Villasanta che, lo scorso anno,  hanno fatto sì che BrianzAcque  divenisse ad ogni effetto  gestore unico del servizio idrico in tutti e 55 i comuni della Provincia targata MB.

Corrono al galoppo gli investimenti che ininterrottamente dal 2011 evidenziamo cifre in continua crescita. L’ammontare  degli importi pianificati per il 2018 toccano  il tetto di 30.000.000 contro i 24.000.000 del 2017, i 22.870.000 del 2016. Dei tre segmenti che compongono il ciclo idrico integrato, la maggior porzione di fondi è destinata al settore delle fognature (15,2 milioni) con l’estensione delle reti e la creazione di infrastrutture contro gli allagamenti. Seguono, in ordine acquedotto (5,8 milioni) e depurazione (4,4 milioni).

L’assemblea dei soci, partecipata dalla Provincia e da molti dei comuni soci, pari al 73,44% del capitale sociale, è stata introdotta dalla relazione del Presidente, Enrico Boerci, il quale dopo aver sottolineato che si tratta del primo budget che vede BrianzAcque gestore unico per l’intero territorio provinciale, ha detto:“Questo documento, sia pur nel suo specifico carattere previsionale, testimonia sempre più quanto BrianzAcque sia un’azienda solida, capace di crescere in modo profittevole e con una gestione trasparente. Oltre a  garantire un servizio pubblico primario di qualità BrianzAcque investe, produce utili incrementando di anno in anno il proprio valore a vantaggio di tutti i cittadini. Ritengo che la nostra società sia in grado di competere per efficienza qualità e livello di servizio erogato con i maggiori player del servizio idrico integrato nazionale”.   

In linea con la strategia aziendale tesa al miglioramento della qualità, alla sicurezza e al controllo del servizio idrico si ipotizza un incremento controllato dei costi del 3.4% che si attesteranno attorno a 87.435.000. L’incremento è direttamente connesso all’aumento della rete acquedottistica e quindi della popolazione servita ove le utenze complessive sono passate da 121.000 a 161.000. Le voci che maggiormente risentono del mutato perimetro di business sono il personale, i mutui passivi, e le manutenzioni. 

Segno positivo anche per il Margine Operativo Lordo (MOL) che si prevede sfiorerà i 7.5 milioni di euro con un ritorno sulle vendite del 8,2%.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi