24 maggio 2018 Segnala una notizia
Einstein di Vimercate: 150 iscrizioni in più, il liceo artistico si farà

Einstein di Vimercate: 150 iscrizioni in più, il liceo artistico si farà

12 febbraio 2018

Ben 150 iscrizioni in più e il Liceo Artistico si farà. Si sono chiuse lo scorso 6 febbraio le iscrizioni per l’anno scolastico 2018/2019 all’ IIS Albert Einstein di Vimercate.

Tante le novità previste, tral’apertura del Liceo artistico e l’avvio dei potenziamenti sportivo, linguistico e tecnologico.

«Un risultato al di là di ogni aspettativa – ha commentato Antonella Limonta, la dirigente scolastica – Abbiamo intercettato e dato una risposta ai bisogni dell’utenza del nostro territorio: il Liceo Artistico è un indirizzo da sempre assente dal vimercatese, da subito siamo stati convinti che ci fossero le condizioni per istituirlo, i genitori ci hanno creduto e grazie a questo riusciremo ad avviarlo».

Il Liceo Artistico partirà nell’anno 2018-2019 con un biennio dedicato allo studio dell’arte, alle discipline grafiche e artistiche. Tutto, però, sarà orientato alla modernità: gli indirizzi possibili, infatti, tra cui scegliere una volta completato il biennio saranno Grafica, Audiovisivo e MultimediaDesign

La dirigente analizza poi le ragioni del successo e della fiducia dei genitori nell’istituto: «La nostra è una scuola che accoglie, ascolta, incentiva la partecipazione di genitori e studenti. È una scuola che si confronta con le Aziende e i portatori di interesse del territorio per migliorare costantemente la propria offerta formativa. Da anni lavoriamo per creare le condizioni per accogliere al meglio la generazione definita di “nativi digitali”: abbiamo attrezzato le aule in modo multimediale, rinnovato le strumentazioni di laboratorio, creato le aule 3.0, fornito tablet a intere classi perché possano lavorare utilizzando gli strumenti a loro più congeniali. Contemporaneamente, abbiamo innovato le metodologie didattiche, organizzando diversamente la classe e attivando direttamente i ragazzi nel loro processo di apprendimento, perché la passività non favorisce la conoscenza».

Parole positive anche per l’Omnicomprensivo in generale: «Questo aumento considerevole di iscrizioni ci dice che finalmente il Centro scolastico non fa più paura ai genitori – è sicura Limonta – Soprattutto non fa paura laddove si coglie una linea di rigore nella gestione delle scuole, laddove si dà una risposta concreta al legittimo bisogno che i ragazzi passino la giornata in un ambiente sicuro, dove si agisce con fermezza per chiedere il rispetto delle regole e dell’ambiente scolastico, perché il rigore collettivo è protezione dei gruppi e dei singoli, in modo particolare dei più fragili, a volte attratti da comportamenti potenzialmente pericolosi».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

L’Ndrangheta in Brianza e perchè l’inchiesta Domus Aurea è solo all’inizio

Inchiesta dopo inchiesta il Pm Bellomo sta scoprendo anche in Brianza i legami con la malavita. Restano ancora molte cose da scoprire.

Vimercate, auto contromano in Tangenziale Est: grave un 84enne

L'uomo ha percorso diversi chilometri in direzione opposta al senso di marcia, fino allo scontro frontale con un'automobile guidata da un 47enne che non sarebbe in pericolo di vita

Commercio, a Seregno il cinese Sandro apre l’Iper Store Bazar

Nel locale di via Valassina si possono trovare prodotti di ogni categoria merceologica. Accoglienza, pulizia e ordine sono un must.

Giuseppe Malaspina: il passato difficile, l’ascesa e l’arresto

Ecco il ritratto di un uomo descritto dai suoi stessi collaboratori "di una bramosia oltre decenza".

Il “salotto buono” di Monza sotto scacco tra gang di ragazzi, droga e degrado

Commercianti e residenti sul piede di guerra. L'amministrazione, in particolare l'assessore alla Sicurezza, sta pensando di assumere delle guardie private.