17 agosto 2018 Segnala una notizia
Camorra e criminalità straniera, sodalizio internazionale

Camorra e criminalità straniera, sodalizio internazionale

13 febbraio 2018

In Brianza la Camorra sembrava non essere mai arrivata, fin quando nel 2013 la maxi indagine “Briantenopea” della Procura di Monza e dei carabinieri, non portò all’arresto di 43 persone. Fu la risposta al silente interrogativo “come mai Monza non è mai stata toccata dall’Ndrangheta?”. Allora gli inquirenti spiegarono come le organizzazioni criminali siano solite “spartirsi” i territori, senza di fatto pestarsi mai i piedi. Da allora, secondo la Direzione Investigativa Antimafia di Milano che ha presentato nei giorni scorsi la sua consueta relazione al Parlamento, in Lombardia la Camorra, benchè appaia meno visibile rispetto ad altri sodalizi criminali, sarebbe orientata alla penetrazione nell’imprenditoria legale e alla commissione di reati associativi in materia di riciclaggio, usura ed estorsioni.

A tal proposito, a maggio a seguito di proposte per l’applicazione di misure preventive proposte dalla stessa Dia, è stato eseguito il sequestro di beni immobili, veicoli, aziende, quote societarie e rapporti finanziari del valore di circa 21 milioni di euro, riconducibili alla famiglia Potenza, ritenuta contigua al clan Lo Russo. Tra i beni sequestrati figura anche un noto ristorante di Milano, oggetto di una delle numerose attività di reinvestimento dell’ingente patrimonio accumulato dalla citata famiglia. Sempre a maggio, a Cantù è stato invece eseguito l’arresto di un affiliato al clan dei Casalesi, in esecuzione di un provvedimento cautelare per l’omicidio di un imprenditore, ucciso all’interno della sua azienda di San Nicola la Strada (CE) nel 1992.

Imprescindibile per l’Antimafia anche una panoramica sulle organizzazioni criminali straniere, descritte come sempre più capaci di relazionarsi con sodalizi criminali italiani, in un rapporto che assumerebbe connotazioni e modalità diverse in ragione sia del tipo di business criminale da perseguire, che dell’area geografica dove viene a realizzarsi. Se, infatti, in Sicilia, in Calabria e in Campania i gruppi di matrice etnica operano tendenzialmente previo assenso delle organizzazioni mafiose, in Lombardia secondo la Dia si avverte una maggiore autonomia che sfocia anche in forme di collaborazione quasi “alla pari”. Peraltro, secondo l’Antimafia, i sodalizi stranieri hanno la capacità di interagire con le organizzazioni di riferimento nei Paesi d’origine e con cartelli multinazionali, dei quali rappresentano, nella maggior parte dei casi, delle cellule operative distaccate che spaziano dal traffico di stupefacenti a quello di armi, di rifiuti e di merci contraffatte, fino alla tratta di persone da avviare al lavoro nero e alla prostituzione.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Aggredisce la moglie e le strappa il figlio neonato: paura in via Marsala

Nonostante l'arrivo della Polizia, l'uomo non voleva saperne di lasciare il bambino: solo dopo diversi tentativi si è arreso, liberandolo. Denunciato per maltrattamenti in famiglia

Pedemontana, migliaia di solleciti in arrivo per il mancato pagamento del pedaggio

L'associazione Hq Monza segnala le incongruenze di un sistema interamente on line che non facilita il saldo da parte dei pendolari

Seregno. Il sindaco Rossi abbellisce le scuole e dà lavoro a due imbianchini

Il progetto prevedeva l'imbiancatura delle sale comunali. Il sindaco ha deciso di partire però dalle scuole dando al Comune anche un importante ruolo sociale

Ospedali lontani e depotenziati? Le ASST di Monza e Vimercate replicano ai sindaci

Mentre i primi cittadini brianzoli segnalano disagi per i pazienti cronici e fragili, le direzioni sanitarie controbattono: "Messe in campo forze per migliorare l’assistenza ai cittadini"

Dove andare a mangiare? A Monza grande inaugurazione per il Met80

Intervista a Mirko Grassi, chef del Met80. Il nuovo ristorante monzese con ingredienti freschi e genuini