13 Novembre 2019 Segnala una notizia
Barlassina, Gori agli artigiani del mobile: "Investire in formazione e qualità"

Barlassina, Gori agli artigiani del mobile: “Investire in formazione e qualità”

5 Febbraio 2018

Investire nella formazione professionale per rispondere alle esigenze degli imprenditori del territorio. È questa, in sintesi, la ricetta che Giorgio Gori ha proposto per rilanciare l’economia della Brianza, durante un incontro con gli artigiani a Barlassina lo scorso martedì 30 gennaio. Particolarmente colpito dal caso di FederLegno Arreda, nella vicina Lentate, Gori ha ammesso che la formazione professionale è stata troppo spesso sminuita, e ha ipotizzato di raddoppiare gli investimenti regionali per gli istituti tecnici, per aumentare le competenze e risultare più attrattivi per un mercato che ricerca la qualità, non il basso costo: «La formazione deve essere legata al territorio – ha affermato -, per evitare, come invece spesso mi capita, di incontrare nella stessa giornata ragazzi che non trovano lavoro e imprenditori che non trovano i giovani preparati che vorrebbero assumere. Se avremo la capacità di crescere dal punto di vista delle competenze, forse, come Regione, potremo permetterci di non competere sul basso costo, sul prodotto o sul lavoro che costano di meno, ma potremo fare un altro campionato, quello della Champions League: potremo competere sulla qualità dei nostri prodotto, più innovativi. E, di conseguenza, potremo pagare meglio il lavoro».

L’incontro del 30 gennaio a Barlassina è stato ritagliato tra la tappa di Bovisio, dove si è parlato di rischio idrogeologico a proposito delle esondazioni del Seveso (il fiume), e quella di Seveso (la città), dove il tema centrale è stato quello delle donne: l’ennesimo momento del tour elettorale che sta portando il sindaco di Bergamo, candidato presidente per il Pd in Lombardia, a contatto con le diverse realtà regionali. Accolto con orgoglio dal sindaco Piermario Galli nel gioiello architettonico della città, il Teatro Antonio Belloni, Gori è rimasto a bocca aperta di fronte al teatro lirico barlassinese.

In effetti, per chi non lo conosce e non sa cosa aspettarsi, il Teatro Antonio Belloni è davvero uno scrigno di sorprese: costruito da Marco Belloni al posto della vecchia sede della falegnameria di famiglia, dall’esterno sembra in tutto e per tutto una vecchia officina, per quanto ben tenuta e restaurata. «Barlassina mi ha accolto in un luogo sorprendente e bellissimo, il più piccolo teatro d’opera al mondo, una cosa incredibile – ha raccontato infatti Gori -. Qui ho conosciuto un distretto di artigiani del legno che non conoscevo, e ho appreso che a Lentate è nato da poco il Polo formativo Legno e Arredo, voluto da FederLegno con il sostegno di Fondazione Cariplo e della Regione, per offrire formazione professionale e istruzione tecnica superiore. Ecco, quando parliamo di reti formative di filiera, legate alle vocazioni dei territori, intendiamo esattamente questo: l’esempio di Lentate deve diventare la regola».

Sperando che gli incentivi alla formazione professionale, che pure è importantissima, non precludano ai ragazzi e alle ragazze di appassionarsi anche a cose magari meno utili, ma altrettanto belle, come la musica. Se no c’è il rischio che il tanto lodato Teatro Belloni, un giorno, resti vuoto.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Giulia Santambrogio
Inseguo le storie sin da quando ero bambina: per farmele raccontare, per leggerle, e, ovviamente, per scriverle. Su MBNews, però, mi occupo di fatti.


Articoli più letti di oggi

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Il 1° dicembre la “non inaugurazione” della piscina di Vimercate

Evento di stampo ironico organizzato dal gruppo informale "Cosa resterà della piscina di Vimercate"

Monza, auto in divieto di sosta blocca il bus, traffico in tilt

Autobus bloccato in mezzo alla strada. Sono stati avvisati subito gli agenti della polizia locale.

Ferrero: nuove assunzioni di operai e altre figure a novembre

Rinnovati gli annunci di ricerca operai e altre figure negli stabilimenti e sedi italiane.