Attualità

Ponzoni condannato in Cassazione a cinque anni e dieci mesi

La decisione dei giudici ha respinto il ricorso dell'ex assessore lombardo, condannati anche Brambilla e Duzioni

massimo-ponzoni-web

La Corte di Cassazione ha giudicato inammissibile il ricorso presentato da Massimo Ponzoni, brianzolo ex “golden boy” di Forza Italia ed ex assessore di Regione Lombardia, confermando la sua condanna in Appello a cinque anni e dieci mesi di reclusione per tangenti. La decisione, a quanto si è appreso, è arrivata nella tarda serata di ieri. Definitive per i giudici romani anche le sentenze a carico dell’ex vicepresidente della Provincia di Monza Antonino Brambilla, condannato a tre anni e per l’immobiliarista Filippo Duzioni, condannato a due anni e mezzo, accusati di corruzione insieme a Ponzoni, nell’ambito di un piano attuativo per la realizzazione di un centro commerciale nel comune di Desio. Assolto l’ex assessore provinciale Rosario Perri.