30 Maggio 2020 Segnala una notizia
Monza, la protesta dei pensionati del quartiere Cantalupo: "Siamo isolati"

Monza, la protesta dei pensionati del quartiere Cantalupo: “Siamo isolati”

23 Gennaio 2018

I pensionati del rione Cantalupo stanno perdendo la pazienza. Da almeno un anno i residenti del popoloso quartiere a Est della città, dove vivono molti anziani e disabili, attendono che venga ripristinata la linea autobus z106 che assicurava un collegamento prima di tutto con l’ospedale e poi anche col centro cittadino.

Tuttavia, nonostante le diverse richieste, accompagnate da altrettante lamentele, le corse degli autobus non sono mai state riattivate e adesso i pensionati hanno deciso di sensibilizzare direttamente il primo cittadino, Dario Allevi, con una lettera. Autrice e portatrice della protesta delle pantere grigie di Catalupo è  Rita Bonifazi, 74 anni, da tempo impegnata in prima persona per ottenere servizi necessari al quartiere e anche in questa circostanza pronta a salire sulle barricate.

Il disagio ha raggiunto livelli insostenibili – ha spiegato la signora Bonifazi -. Oltre alla mancanza di un collegamento con l’ospedale, essenziale per un quartiere come questo dove vivono molte persone anziane, manca anche un collegamento col centro città diventato oramai indispensabile visto che da oltre un anno ha chiuso l’unico supermercato rionale”.

Il supermercato in questione si trovava proprio nella piazza centrale del rione recentemente rimessa a nuovo. Era un punto di riferimento strategico per tutti i recinti della zona che dopo la chiusura si sono ritrovati orfani di un supermercato. I più vicini infatti si trovano un paio di chilometri di distanza, che per un pensionato con difficoltà di deambulazione possono rappresentare un ostacolo insormontabile.

“E’ incredibile che Monza non sia in grado offrire un tale servizio ai suoi cittadini più deboli”. Il problema della mancanza di un collegamento riguarda in definita oltre 400 famiglie. Del caso si sta interessando Salvo Russo, consigliere comunale della Lega, anche lui residente in zona. “Farò il possibile per ottenere l’introduzione di una navetta – conclude -. Nel frattempo, posso anticipare che l’intenzione dell’amministrazione è di indire un bando per riaprire il vecchio supermarket chiuso per fallimento”.

Foti di repertorio

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 29 maggio

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 29 maggio sono 88.537 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 354 (2.5% rapporto con i tamponi giornalieri).

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 28 maggio

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 28 maggio sono 88.183 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 382 (2.5% rapporto con i tamponi giornalieri).

Incidente mortale ad Agrate: un’anziana di 84 anni ha perso la vita

Drammatico incidente stradale ad Agrate Brianza: una donna di 84 anni ha perso la vita. Coinvolte altre due persone, una delle quali è stata trasportata in codice rosso, al pronto soccorso del San Gerardo.

A Monza e Brianza 5.480. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza i positivi totali sono 5.480 (+14).

Azienda versava rifiuti tossici nelle fognature: scoperta dalla Polizia Provinciale

Scoperta un'azienda che scaricava rifiuti pericolosi direttamente nel sistema fognario e sequestrato un mezzo di trasporto illecito di rifiuti, grazie alla Polizia Provinciale. Recuperati anche 4 serpenti.