20 Giugno 2021 Segnala una notizia
Monza, via Crucis coi migranti. Lega chiede di allontanare i sacerdoti

Monza, via Crucis coi migranti. Lega chiede di allontanare i sacerdoti

5 Gennaio 2018

Foto dei migranti al posto delle stazioni della via Crucis e bandiera della pace sull’altare. Succede a Monza, nella Chiesa di Regina Pacis di via Buonarroti. La singolare iniziativa ha destato non poco scalpore sia da parte dei cittadini, che si dividono tra favorevoli e contrari alla scelta del parroco, sia da parte del mondo politico.

Ferma condanna arriva dalla Lega Nord: “In chiesa non si fa politica. Chi veste l’abito non può fare politica. È vergognoso quanto accaduto nella chiesa Regina Pacis dove per la preghiera della pace è stata messa la bandiera arcobaleno sull’altare e le foto di migranti al posto delle tradizionali immagini della Via Crucis, causando la reazione giusta e comprensibile di alcuni parrocchiani che hanno deciso di andarsene boicottando la funzione”. lo afferma l’on. Paolo Grimoldi, Segretario della Lega Lombarda e deputato della Lega.

La decisione pare essere è stata presa all’unanimità dai sacerdoti della Comunità Pastorale Santi Quattro Evangelisti. L’onorevole lumbard ha così deciso di rivolgerei direttamente al Vescovo di Monza “per chiedergli la rimozione e l’allontanamento dei sacerdoti, che non rappresentano più lo spirito della comunità a cui sono stati assegnati.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi