19 Giugno 2021 Segnala una notizia
A Desio il nuovo centro antiviolenza gestito dall'associazione White Mathilda

A Desio il nuovo centro antiviolenza gestito dall’associazione White Mathilda

31 Gennaio 2018

Le donne vittime di abusi potranno contare su un nuovo spazio di aiuto sul territorio brianzolo. Si tratta del centro antiviolenza di White Mathilda, inaugurato a Desio sabato 27 gennaio. Una squadra unica, formata da 6 avvocati, 8 psicologi e altri volontari, che a partire da fine febbraio sarà a disposizione di tutte quelle donne che affrontano situazioni difficili. Un traguardo importante per l’associazione che da anni porta avanti una vera e propria battaglia culturale, fornendo assistenza alle vittime di reati di stalking o di violenza di genere.

Alla cerimonia di apertura in Via Garibaldi 46 hanno partecipato diversi rappresentanti delle istituzioni, tra cui il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, l’On. Elena Centemero, il sindaco di Desio Roberto Corti e anche Davide Tripiedi, deputato nel corso della legislatura appena trascorsa. Il centro antiviolenza, nato grazie alla spinta dell’ambito territoriale,  farà parte della Rete Artemide, una rete integrata volta a contrastare il fenomeno della “violenza di genere in ambito familiare” attiva su tutto il territorio della Provincia di Monza e Brianza. Diversi Comuni brianzoli sono già partner dell’iniziativa, come hanno ricordato gli assessori presenti durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo spazio White Mathilda.  La Dott.ssa Valeria Borgese, responsabile scientifica del progetto,  è intervenuta per chiarire la mission dell’iniziativa, elencando i numerosi passi avanti sul tema della lotta alla violenza sulle donne dal 2008 ad oggi.

Un tassello prezioso quello del centro antiviolenza di Desio, che va ad aggiungersi agli altri due sportelli già attivi sul territorio: quello di Vimercate, riaperto pochi giorni fa, e il Cadom di Monza. “Per noi è una giornata importante. Era giusto che avessimo anche un centro antiviolenza al di là di quello che noi già facciamo nei nostri sportelli di Limbiate e Paderno fin dal 2010 – ha spiegato la presidentessa di White Mathilda Luisa Oliva, che ha poi voluto sottolineare le differenze tra l’operato dell’associazione e quello del centro- Da una parte c’è White Mathilda, che fornisce assistenza a tutte le vittime di abusi o discriminazioni, dall’altra abbiamo questo nuovo spazio del centro antiviolenza, che andrà a regime entro fine febbraio è si occuperà unicamente di donne, aiutandole ad uscire da situazioni complicate”.  La squadra di White Mathilda, formata da 28 persone, ha finalmente raccolto un frutto importante del lavoro svolto in questi otto anni. “Se lo meritano- ha dichiarato il vicepresidente Sala- Abbiamo bisogno di persone competenti che si occupino di questi temi di fondamentale importanza nella nostra società”. Sala ha inoltre ricordato che Regione Lombardia c’è e ci sarà, con la nuova Riforma regionale dei Servizi Abitativi i Piani di Zona avranno a disposizione il 5% del patrimonio di edilizia residenziale pubblica per emergenze del territorio e per categorie di rilevanza sociale. Le battaglie, anche a livello nazionale, portate avanti negli ultimi anni, hanno rafforzato le iniziative delle associazioni come White Mathilda, orientando il dibattito su temi prima poco discussi: come lo stalking e la violenza sulle donne. In questo senso la legge n. 38 del 2009 è stata particolarmente significativa, ma la strada da percorrere è ancora lunga.

Quello che si può affermare con certezza, è che l’apertura del centro antiviolenza conferma una spiccata sensibilità da parte delle istituzioni in merito alle problematiche sopra citate. D’ora in avanti le donne vittime di violenza, fisica o psicologica, avranno modo di sfruttare un aiuto concreto;  rivolgendosi direttamente al centro, che sarà aperto al pubblico da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12, oppure chiamando il numero: 0362.621494.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Luca Giovannoni
Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi...Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!


Articoli più letti di oggi