17 Giugno 2021 Segnala una notizia
Solaro, omicidio: 53enne trovato morto nel box

Solaro, omicidio: 53enne trovato morto nel box

24 Dicembre 2017

Un cinquantaquattrenne è stato trovato morto nel suo box, con la gola recisa a Solaro. Single, precedenti per spaccio, viveva al piano terra di una palazzina da solo.

Il cadavere è stato trovato nella tarda serata di ieri da carabinieri e vigili del fuoco. Sull’omicidio indagano i militari della compagnia di Desio, coordinati dalla Procura di Monza.

omicidio mb 2

omicidio mb 1

 

È stato presumibilmente sgozzato il 53 enne trovato morto ieri sera all’interno del suo box, a Solaro. I carabinieri sono intervenuti ieri sera, su richiesta di alcuni amici della vittima che, dopo una cena alla quale non si è presentato e inutili tentativi di raggiungerlo al telefono, si sarebbero insospettiti dando l’allarme. A quanto si è appreso la porta di casa dell’uomo era socchiusa, cellulare e chiavi erano poggiati su un tavolino. Dopo aver controllato che non si fosse sentito male in casa, carabinieri e vigili del fuoco sono scesi ad esaminare il garage. Ed è proprio all’interno del box che hanno scoperto la vittima, riversa a terra in una pozza di sangue, accanto alla sua auto. Sul posto è intervenuto anche il medico legale.

I carabinieri di Desio stanno indagando nel circuito relazionale di Michelangelo Redaelli, il 54 enne ucciso con una coltellata alla gola nel suo box di Solaro e trovato cadavere nella tarda serata di ieri, dopo l’allarme lanciato al 112 da alcuni suoi amici che non riuscivano a rintracciarlo. Proprio i suoi conoscenti e amici più stretti in queste ore sono stati ascoltati dai carabinieri di Desio responsabili delle indagini sulla sua morte. L’uomo, a quanto si apprende, non aveva una compagna ufficiale e da tempo aveva perso entrambi i genitori. Vecchi precedenti per spaccio, lavorava saltuariamente per un fiorista. Gli inquirenti non escludono al momento nessuna pista e stanno lavorando per ricostruire i suoi ultimi giorni di vita.

“Era un uomo tranquillo, non ha mai dato problemi, non abbiamo proprio idea di cosa sia accaduto”. Sono le parole di un vicino di casa di Michelangelo Redaelli, il 54 enne ucciso con una coltellata alla gola la scorsa notte a Solaro. “Non ha famiglia, mi pare abbia una sorella ma non ne sono certo”, ha proseguito l’uomo “ci hanno detto che è stato trovato morto in box, abbiamo visto i carabinieri lavorare tutta la mattina”. Il passato dell’uomo era noto ad alcuni condomini, i quali hanno però confermato di “non aver mai visto movimenti strani nel palazzo”. Sempre secondo un residente “lui faceva qualche lavoretto per un fiorista, ma sinceramente non lo so con precisione” e, infine, “non ricordo quando l’ho visto l’ultima volta, abita al piano terra, ma credo che qualcuno lo abbia incrociato venerdì sera, poi più nulla”.

aggiornato ore 19.27

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi