24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Natale con il Monza Club. Colombo: "Ambisco alla Serie B"

Natale con il Monza Club. Colombo: “Ambisco alla Serie B”

23 Dicembre 2017

È stato un Natale con il Monza Club intimo quello festeggiato ieri sera al Ristorante Cascina San Giovanni di Arcore. Poche decine i tifosi intervenuti, forse perché i giocatori del “1912” erano in ritiro in vista della partita di oggi a Piacenza, forse perché la metà classifica, seppur in Serie C, non scalda i supporters come il primo posto in Serie D.

A rappresentare la società biancorossa c’erano il presidente Nicola Colombo e il club manager Vincenzo Iacopino. Dell’Hockey Roller Club Monza, la squadra di hockey su pista di Serie A1 anch’essa tifata dal sodalizio guidato da Maurizio Silva, non c’era invece nessuno.

Non è mancata, comunque, la tradizionale lotteria, che ha fatto la gioia dei bambini, felici di portare a casa, o perché l’avevano vinto o perché lo avevano loro regalato, un gadget biancorosso.

L’atmosfera meno chiassosa e più conviviale ha permesso ai tifosi di discutere di più tra loro, ma anche con Colombo e Iacopino, di gioco e giocatori, di sistemi e seconde punte in particolare.

Silva ha ringraziato il presidente: “La sua presenza stasera è un segno di vicinanza al Monza Club da parte della società”.

Colombo ha fatto un discorso molto alla mano, da presidente vecchio stampo, che parla col cuore e non con i numeri a chi segue il Monza a prescindere e non per i risultati. Si nota crescere in lui la monzesità a scapito della milanisteria, ma c’è anche da dire che dalla proprietà cinese ai giocatori rossoneri, passando per “mister” Rino Gattuso, fanno di tutto per trasferire tifosi dal “Meazza” al Brianteo o, meglio, da Sky a Serie C Tv… “In questo periodo sto andando da una cena all’altra, ma a questa vengo volentieri perché è poco impegnativa – ha esordito il “patron” – E poi per me è sempre bello parlare di calcio. Certo è che non siamo contentissimi del momento che stiamo passando. Dopo la vittoriosa trasferta di Siena abbiamo abbassato le ali. A Gorgonzola abbiamo addirittura fatto una figuraccia. In questo momento di difficoltà mi aspetto però che i tifosi siano l’uomo in più e non succeda come nell’ultima domenica casalinga, quando ho sentito urlare ai giocatori cose che non ripeto. Vi chiedo questa cortesia: sostenete i giocatori anche quando sono in difficoltà”.

A proposito dell’imminente mercato di riparazione Colombo ha dichiarato: “Questa squadra va migliorata, soprattutto nel reparto d’attacco. Cerchiamo un giocatore che veda di più la porta, che tiri di più in porta. Ci vuole una punta che segni. Siamo vicini all’accordo con uno con queste caratteristiche. Inoltre arriverà un altro laterale destro offensivo al posto di Gasparri che se ne è andato. Siccome l’attaccante sarà un ‘over’, il laterale sarà un giovane. La nostra squadra ha ottimi margini di crescita. Però alla fine di questa stagione tireremo le somme su chi potrà rimanere nel gruppo per ambire alla Serie B e chi no. Perché l’ambizione è quella di andare in Serie B entro pochi anni”.

Le ultime parole sono state per il marketing: “Riguardo agli sponsor, dopo due anni di semina, ora un po’ di frutti stanno arrivando. La nostra immagine è positiva. Anche i Like sulla pagina Facebook ufficiale sono passati in due anni da 14mila a 18mila”.

Sul mercato abbiamo ripreso il discorso e abbiamo scoperto che l’attaccante ha più di 30 anni, ha giocato in Serie B e attualmente trova poco spazio in Serie C. Il laterale, invece, è un giocatore già inseguito dal Monza la scorsa stagione: si tratta di Giacomo Tomaselli, 18 anni, nato e cresciuto a Borgosesia. Uno che ha esordito in Serie D a 16 anni e alla stessa età ha pure segnato. Uno che ha partecipato all’ultima Viareggio Cup con la Primavera del Cagliari e ha indossato la maglia della Nazionale Under 18 Dilettanti. Insomma, una valida alternativa a Giudici.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Camillo Chiarino
Monzese da sempre, ma frequento assiduamente la Brianza perché amo la quiete e la natura. In particolare adoro la Valsesia, la terra dei miei antenati paterni. Giornalista professionista "tuttologo", mi piace scrivere in particolare di politica e sport. Sono tifoso di tutte le squadre cittadine di qualsiasi disciplina e seguo da vicino le partite del Monza 1912, della Vero Volley Monza e della Saugella Monza. A proposito di pallavolo, l’ho praticata per 17 anni in società della zona, ma quando capita non mi tiro indietro a giocare a nulla, soprattutto se l’invito arriva da una esponente del gentil sesso… Mi piace molto navigare in internet, visitare mostre e monumenti e assistere a concerti, in particolare di musica folk e celtica.


Articoli più letti di oggi

Besana in Brianza, straordinaria raccolta delle nocciole. La Regione punta ad una filiera

L’azienda agricola di Giacomo Citterio ha fatto il suo primo raccolto dopo 5 anni di attesa. Un vero successo l'iniziativa.

Christmas Village Monza 2020: chalet e pista di ghiaccio per un Natale Covid free

Anche quest'anno Monza avrà per Natale il suo villaggio incantato. Organizzato da Elite Food, nell'elegante centro storico in Piazza Carducci e Piazza San Paolo, sarà allestito il Christmas Village Monza 2020.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.  

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Erbacce e sporcizia di fronte al Frisi di Monza: “Una schifezza davanti ad una scuola prestigiosa”

A raccontarlo un nostro lettore, stupito da erbacce e asfalto rovinato proprio davanti ad una delle scuole più importanti di Monza.