19 dicembre 2018 Segnala una notizia
La nascita di un bambino e le relazioni con i fratelli e le sorelle

La nascita di un bambino e le relazioni con i fratelli e le sorelle

18 dicembre 2017

L’arrivo di un fratello o una sorella per un bambino è indubbiamente un evento unico e delicato.
Nel mondo del bambino si rimettono in discussione numerosi aspetti, il legame coi genitori, il proprio posto nelle dinamiche familiari, l’immagine di sé e di sé nel mondo. Questo cambiamento che causa un disequilibrio si manifesta nel bambino con modalità molto differenti da caso a caso.

A volte può accadere che il bambino fatichi nel superamento del disequilibrio e incontri più difficoltà nel costruire una nuova condizione di stabilità. Per esempio si possono riscontrare comportamenti provocatori, eccessiva irritabilità e nervosismo, richiesta di attenzioni mai ricercate in precedenza, atteggiamenti eccessivamente protettivi nei confronti del nuovo arrivato, oppure l’alternanza in maniera discontinua di comportamenti opposti fra loro.
Ciò può portare il bambino a comportarsi in maniera difficilmente interpretabile dai genitori che sono portati di conseguenza a vivere una situazione di preoccupazione e stress.

Molte volte l’incomprensione a livello relazionale è bidirezionale: i bambini non vengono compresi nelle loro intenzioni e i genitori tentano diverse modalità relazionali non sintone fra loro.

Questa situazione può portare a relazioni complesse e difficili all’interno della famiglia. A volte un supporto esterno può avere un risvolto positivo per sbloccare la situazione.

Presso il Centro Polispecialistico Colibrì di Usmate Velate, Giulia Casiraghi, laureata in terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, specializzata nel trattamento delle patologie linfatiche e delle problematiche spazio temporali è una specialista nel gestire questo tipologia di tematiche e relazioni difficili.

colibri-nascita-fratello-03

In particolare la specialista si occupa di sostenere i genitori nella lettura delle dinamiche relazionali è di aiuto nel variare gli equilibri della vita familiare. Dall’altro lato si occupa anche del bambino dandoglio uno spazio e un tempo per potersi esprimere liberamente senza giudizi.

Il percorso  è un progetto individuale dove la neuropsicomotricista supporta il bambino ad affrontare le proprie difficoltà all’interno del gioco simbolico, fornendo poi strumenti di rielaborazione delle esperienze e delle emozioni, per poter poi riuscire in modo più autonomo a gestire meglio le difficoltà fuori dalla stanza di neuropsicomotricità.

colibri-nascita-fratello-02

Spesso si è portati a considerare la pratica neuropsicomotoria come un momento ludico fine a se stesso; la psicomotricità invece può essere sia un elemento di supporto allo sviluppo globale del bambino sia uno strumento per superare difficoltà emotive che emergono nella vita quotidiana dei più piccoli.

Come suggerisce già la parola “neuropsicomotricità” non vengono trattati solo i disturbi psicologici, ma anche quelli legati al corpo che comunica con la mente.
Spesso nei bambini notiamo goffaggine, difficoltà nell’organizzazione personale e nelle funzioni mentali. La neuropsicomotricità ha come scopo quello di aiutare il bambino ad affrontare questi ostacoli.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Monza e Brianza, mercoledì sera previsti fino a 5 cm di neve

Nessuna particolare criticità è prevista dalla Protezione civile. La neve arriverà domani sera.

Brugherio, agente di polizia penitenziaria trovata morta in strada

La donna è stata trovata nella sua auto parcheggiata nella zona industriale. Dalle prime ricostruzioni sembra un gesto volontario: si sarebbe tolta la vita con un colpo di pistola

Monza, la Provincia ci riprova con la tangenzialina dell’ospedale

Dopo avere bandito la gara d'appalto, l'ente di via Grigna sta affidando i lavori per il completamento della Sp6. Valore dell'appalto: 2,7 milioni di euro

Villa Reale, i fuochi d’artificio della festa privata fanno infuriare il sindaco

I fuochi d'artificio in Villa Reale fanno il "botto" in consiglio comunale facendo infuriare il primo cittadino, nonché presidente del Consorzio, Dario Allevi. 

Buzz avvelenato. “Come fanno ad esistere persone così perfide?”

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera. Il cane di due persone è stato avvelenato ad Oreno. "Fate attenzione quando tenete il cane in giardino"