16 Giugno 2021 Segnala una notizia
Vimercate, Rally Di Maio  : "sgomma" sulle polemiche di Rampi e Berlusconi

Vimercate, Rally Di Maio : “sgomma” sulle polemiche di Rampi e Berlusconi

29 Novembre 2017

Si scaldano i motori in vista della campagna elettorale per le elezioni del 2018. E l’annunciato Rally del MoVimento 5 stelle parte proprio dalla Brianza, da Vimercate per l’esattezza, città simbolo della vittoria pentastellata: qui, infatti, roccaforte di sinistra per decenni, all’ultima tornata elettorale il Movimento di Grillo ha avuto la meglio, anche se per una manciata di voti.

Luigi Di Maio ha scelto di far visita all’amico Francesco Sartini, sindaco della città, e di sigillare con la loro stretta di mano l’avvio della campagna elettorale che sarà, come commentato dallo stesso candidato alla Presidenza del Consiglio, “un Rally a tutta velocità che passerà in tutta Italia”, con un solo traguardo: il governo!

Proprio mentre il Rally pentastellato sgommava lungo le vie cittadine, il treno della polemica correva sui social, con capotreno l’onorevole PD Romberto Rampi.

«Ho saputo che uno dei vicepresidenti della Camera oggi pomeriggio è in visita alla mia città – ha scritto sulla sua pagina ufficiale di Facebook l’ex vicesindaco vimercatese – Mi domandavo come mai di martedì pomeriggio sia a spasso e non in Aula a lavorare per i cittadini di cui è un dipendente (come urlano sempre riempiendosi la bocca con toni roboanti). Ho scoperto su openpolis che è venuto in Aula a lavorare una volta su tre. Un po’ pochino per chi a inizio legislatura vantava una presenza costante attaccando i “politici” che non ci sarebbero mai e sono sempre non si sa bene dove. Ma si sa spesso chi predica bene razzola male».

Intervistato sulla questione da MBNews, Di Maio si è trincerato dietro un laconico no comment.

Lo stesso commento distaccato è arrivato anche nei confronti di un altro “cittadino” del territorio, arcorese per l’esattezza: «C’è questo simpatico signore che continua ad attaccarmi ogni giorno – ha risposto in merito ai commenti rivoltegli da Silvio Berlusconi (ha un bel faccino, ma mi ricorda le meteorine di Emilio Fede) – Io invece voglio parlare dei problemi del Paese, non voglio più rispondere a loro. Non è uno solo, sono tutti e due, Berlusconi e la sua brutta copia, uno che ha governato tre anni, l’altro venti, ma tutti e due fanno promesse agli italiani e attaccano me. Attaccano me per attaccare il movimento, perché siamo la prima forza politica del Paese: fanno bene ad attaccarci perché provano a raggiungerci».

Di Maio, dopo una visita a porte chiuse negli uffici Comunali, è stato accompagnato dal Primo Cittadino alla scoperta dei fiori all’occhiello della città, il MUST e la Biblioteca, e dei punti caldi, ovvero l’area dell’ex ospedale. La visita si è infine conclusa presso la Farmacia comunale, dove il sindaco ha tenuto a presentare il Bonus Bebè che l’amministrazione comunale ha consegnato, grazie proprio ai guadagni  delle farmacie, ai neo genitori della città.

«Vimercate è un nostro punto di riferimento, sono venuto in città per farmi raccontare ciò che hanno fatto e le iniziative che sono state portate avanti – ha concluso Di Maio – Un comune dove si mettono in campo politiche per migliorare la vita dei cittadini è un Comune che merita tutto il nostro sostegno come MoVimento 5 Stelle è soprattutto merita la nostra visita per venire a salutarli e ad augurargli buon lavoro».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi