21 Giugno 2021 Segnala una notizia
Tavolo dei Giovani, l'USV: «Apriamolo anche ai non vimercatesi»

Tavolo dei Giovani, l’USV: «Apriamolo anche ai non vimercatesi»

23 Novembre 2017

Si torna a parlare di partecipazione giovanile a Vimercate. In seguito alla notizia del fallimento del Tavolo di Giovani a causa della candidatura di un solo ragazzo (leggi qui), scende in campo anche l’Unione Studenti di Vimercate.

«Siamo amareggiati dal fatto che questo strumento di democrazia non venga usato al meglio dal nostro Comune» hanno commentato in una nota stampa. L’Unione avanza poi una proposta: «Quello che chiediamo come Unione degli Studenti Vimercate, ormai da mesi, alla Giunta pentastellata è di approvare la nostra proposta di Carta di cittadinanza per i soggetti in formazione».

La carta in questione potrebbe comportare una modifica nel regolamento del tavolo giovani, così da poterlo aprire anche agli studenti e ai giovani che vivono la città pur non essendo cittadini residenti. In questo modo, forse, la partecipazione potrebbe avere più consenti e il Tavolo potrebbe finalmente essere costituito.

I ragazzi dell’Unione, però, puntano il dito anche su un’altra questione, ovvero sulla mancanza di spazi a loro dedicati: «Sollecitiamo la Giunta ad avviare un iter per la discussione della carta in consiglio comunale e iniziare a occuparsi realmente delle politiche giovanili, soprattutto dopo la chiusura nell’anno passato degli spazi di aggregazione come lo Spazio Popolare Studentesco e l’ Acropolis in area festa, luoghi di ritrovo e aggregazione giovanile».

Il Primo cittadino sottolinea di essere consapevole che sulle Politiche Giovanili ci sia tanto lavoro da fare. «Conosciamo bene le sollecitazioni dell’Unione studenti, la loro richiesta è tenuta in considerazione dalla Giunta che ci sta lavorando, come sta lavorando sulla questione della Carta di cittadinanza» ha spiegato Francesco Sartini.

Il sindaco, poi, interviene anche sulla questione degli spazi: «L’Amministrazione conosce le problematiche, sappiamo che mancano spazi, ma anche che sono necessarie politiche giovanili organizzate in modo puntuale. Gli spazi di via XXV aprile erano autogestiti dai ragazzi, mentre credo che sia necessario studiare una vera e fattiva collaborazione tra i giovani e l’Amministrazione, in modo che le Politiche Giovanili siano realmente utili ed educative per i ragazzi».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi