25 Luglio 2021 Segnala una notizia
Polizia Locale, caso di omonimia: assunto e subito licenziato

Polizia Locale, caso di omonimia: assunto e subito licenziato

3 Novembre 2017

Vigile assunto e licenziato a tempo di record: il caso a Calolziocorte (Lecco). Il misunderstanding sarebbe insorto a causa di una omonimia: l’agente della Polizia Locale, che ha lavorato anche a Desio, è stato assunto e subito dopo licenziato.

L’errore verrebbe dagli uffici monzesi che avrebbero trasmesso al Comune lecchese un nominativo sbagliato (stesso cognome ma nome diverso). La persona in questione in realtà non aveva superato il concorso a differenza del suo omonimo piazzato in graduatoria. Quando si sono accorti dello sbaglio però il contratto era già stato stipulato e l’agente aveva già cominciato il servizio.

Scoperto l’errore si è provveduto a porre fine al contratto licenziando il neo agente. 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi