20 Giugno 2021 Segnala una notizia

Motori di ricerca e privacy

27 Novembre 2017

Con l’avvento dei moderni browser, i motori di ricerca sono perfettamente integrati nella nostra esperienza su Internet. Sono finiti i giorni della digitazione di “www.google.com”: ora basta digitare delle parole chiave nella barra di ricerca (o nella barra degli indirizzi, in molti casi) ed ecco che arrivano i risultati.

A causa di questa esperienza semplificata, siamo meno propensi a pensare in modo critico a quali motori di ricerca utilizziamo.

Il problema con questo atteggiamento di laissez-faire è che ha un effetto considerevole sul modo in cui viviamo su Internet. Non solo i motori di ricerca variano nei loro algoritmi, influenzando così i risultati della ricerca, ma hanno anche politiche sulla privacy radicalmente diverse.

Il motore di ricerca che usi così spesso potrebbe vendere diversi dati personali su di te. Per evitare tali “fughe di dati” molti utenti cominciano a ricorrere a servizi VPN (come quelli che trovi qui per nascondere il luogo esatto da cui ci si connette.

DuckDuckGo

DuckDuckGo non raccoglie il tuo indirizzo IP o altre informazioni, ma registra ricerche, semplicemente aggregandole senza associarle ad altri dati.

Una ricerca può portare anche dei risultati meno rilevanti tra i primi risultati rispetto a quelli della prima pagina di Google, quindi assicurati di guardare più in basso nell’elenco se vuoi più varietà.

DuckDuckGo potrebbe non piacere a tutti, ma se vi sta a cuore la vostra privacy vi consigliamo vivamente di dargli un’occhiata e di provare ad usarlo per un po’.

Questo renderà la vostra ricerca molto più privata, cioè così come dovrebbe essere.

 

*redazionale

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi