20 Novembre 2019 Segnala una notizia
Intervista a Rachele Somaschini: il casco che corre per un respiro

Intervista a Rachele Somaschini: il casco che corre per un respiro

30 Novembre 2017

Il Monza Rally Show targato Monster Energy è ormai alle porte, venerdì primo dicembre prenderà il via la diciannovesima edizione. Riflettori puntati come sempre su Valentino Rossi, che ancora una volta gareggerà insieme al fidato navigatore Carlo Cassina.  Quest’anno, oltre ai soliti grandi nomi provenienti dal variegato mondo del motorsport, troviamo anche una ragazza che ha deciso di correre per portare avanti un messaggio di solidarietà ben preciso: finanziare la ricerca sulla fibrosi cistica. Stiamo parlando di Rachele Somaschini, una ventitreenne di Cusano Milanino pronta a scendere in pista con Alessandra Benedetti a bordo della loro Peogeut 207. L’iniziativa portata avanti da Rachele e dalla sua compagna si appoggia alla piattaforma di aste online CharityStars, grazie alla quale le due pilotesse metteranno in vendita le tute indossate durante lai gara, con l’intento di raccogliere proventi che saranno poi devoluti alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica. Un progetto iniziato nel 2016 con la campagna #CorrerePerUnRespiro, creata grazie all’impegno della Somaschini, che ha deciso di spendersi in prima persona in quanto affetta dalla  medesima patologia. A pochi giorni dal Rally, MBNews ha deciso di intercettarla per chiederle quali sono le sue sensazioni prima della gara.

Rachele.Somaschini.Peugeot

Ciao Rachele, prima parlare dell’asta su Charity Stars vorrei farti qualche domanda sulla gara. Cosa ti aspetti dalla tua prima esperienza all’Energy Monster Rally ?

“Le aspettative sono quelle di riuscire a dare il meglio. È una gara particolare, perché non è un vero proprio Rally, ma è in pista. Sono molto curiosa, è la mia prima volta al Rally di Monza e spero di fare una bella figura insieme alla mia compagna Alessandra Benedetti.”

Passando subito alle cose serie: ti andrebbe di spiegare ai lettori di MBNews come nasce l’idea dell’asta su CharityStars?

“Tutto è iniziato lo scorso anno con #CorrerePerUnRespiro, un progetto solidale in collaborazione con la Fondazione Fibrosi Cistica di Milano, che ha come obiettivo quello di far conoscere a più persone possibili questa malattia di cui anche io soffro. Spero di riuscire a sensibilizzare sul tema delle donazioni e aiutare la ricerca a sconfiggere questa grave patologia che rende davvero difficile la vita di chi ne è affetto”.

Rachele.Somaschini..Alessandra.Benedetti

Pensi che in gara dovrai fare i conti con qualche difficoltà dovuta alla Fibrosi?

“Sicuramente sarà una competizione stancante, ma con tutto il lavoro che c’è dietro spero di farcela senza troppi problemi”.

Quanto tempo dedichi all’allenamento?

“Ogni giorno riservo 3-4 ore alla fisioterapia respiratoria, abbinata a circa due ore giornaliere di palestra. Un programma molto intenso per evitare qualsiasi tipo di complicazione. Per questo dico che con il lavoro di preparazione che ho fatto sono abbastanza sicura di poter affrontare la corsa nel migliore dei modi”.

Bene Rachele,  non ci resta che farti gli auguri, per la gara ma soprattutto per la campagna in aiuto della Fondazione Fibrosi Cistica. Hai voglia di aggiungere qualcosa all’intervista?

“Niente in particolare, vorrei solo ringraziare i miei sponsor e tutti quelli che mi permettono di correre. Gareggiare nell’automobilismo è sempre stato il mio sogno e oggi, nonostante tutte le difficoltà della vita, posso dire di averlo realizzato”.

Rachele.Somaschini..3

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Luca Giovannoni
Luca Giovannoni, ho 25 anni e sono nato e cresciuto a Monza. Mi sono laureato presso la facoltà di Linguaggi dei Media dell’Università Cattolica di Milano, e scrivere è stata da sempre una delle mie più grandi passioni. Su MBNews cerco di raccontare la cronaca cittadina e gli eventi culturali legati al territorio brianzolo con la curiosità tipica del ragazzo di provincia che prova ad affacciarsi al mondo dei grandi...Cerco di leggere e informarmi il più possibile e quando riesco mi concedo lunghe passeggiate nel parco della mia città. Sono uno di quelli che crede che un giorno, piaccia o non piaccia, l’informazione online soppianterà quella cartacea. Non spetta a me giudicare se questo capovolgimento di ruoli porterà a maggiori benefici o se avrà invece conseguenze negative, ma credo che ognuno di noi debba dare il proprio contributo!


Articoli più letti di oggi

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Pop Up Restaurant: a Monza apre il primo Temporary Week Restaurant d’Italia

L’inaugurazione avverrà nel weekend del 23 e 24 novembre in Via Appiani 20.

Controlli anti prostituzione e scambismo al Colleoni: 50 persone identificate

Oltre 50 persone e circa 35 veicoli controllati, diverse contravvenzioni rilevate: è il bottino dei controlli mirati e straordinari messi in atto, durante il weekend, dai Carabinieri.

L’appello, aiutatemi a trovare casa: “Siamo in 4 e mio padre ha l’alzheimer”

Una situazione difficile con una famiglia con un reddito, ma che si vede continuamente chiudere le porte in faccia.

Monza, zona Boscherona: ma cosa sta succedendo ai cartelli stradali?

Nel quartiere a nord della città i cittadini denunciano numerosi casi di segnali manomessi, obsoleti e danneggiati. E chiedono un intervento più efficace dei tecnici del Comune.