14 Luglio 2020 Segnala una notizia
Frode fiscale: fatture false per 12 milioni, indagato imprenditore di Desio

Frode fiscale: fatture false per 12 milioni, indagato imprenditore di Desio

10 Novembre 2017

Acquistava rottami scarto di presunti cantieri edili nelle province di Milano, Bergamo, Brescia e Varese, tutti riferibili alle medesime aziende e alcune risultati inesistenti, fatturandone la spesa, quando in realtà commerciava materiale acquistato sul mercato nero.

LA FRODE

Sarebbe questo il modus operandi di un imprenditore di Desio, stando a quanto emerso dalle indagini della Guardia di Finanza di Seregno, indagato per frode fiscale insieme ad altri nove imprenditori (tutti incensurati) con sedi amministrative societarie in varie province lombarde (Monza, Milano, Bergamo e Brescia), a cui farebbero riferimento una ventina di società, alcune con la medesima sede amministrativa, secondo le fiamme gialle avviate ad hoc per gestire il giro fittizio di rottami, con una frode fiscale connessa alla registrazione e all’emissione di false fatture per circa dodici milioni di euro (con 1,3 milioni di imposte evase), con le quali gli indagati alteravano la reale dimensione di cantieri edili, talvolta inesistenti, per giustificare l’acquisizione di tonnellate di rottami metallici.

LE INDAGINI

Partendo dal rivenditore di rottami di Desio, i militati hanno verificato come nella sua documentazione contabile fossero presenti numerose anomalie, tra cui cantieri sottodimensionati rispetto al volume del materiale di risulta di cui veniva dichiarato l’acquisto o società venditrici diverse da quelle autorizzate allo smaltimento. Dall’armadio dell’ufficio dell’imprenditore denunciato, i finanzieri hanno sequestrato 52.000 euro in contanti, per i quali non ha saputo fornire alcuna spiegazione.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Rottamazione ed ecobonus, come usare gli incentivi del Decreto rilancio

Esistono portali web che forniscono tutte le informazioni necessarie sui nuovi contributi auto, come Rottamazione 2020.

Lombardia, mascherina all’aperto ma solo se non c’è distanziamento

La decisione giunge dopo che il governatore lombardo ha recepito le indicazioni del comitato tecnico scientifico riunitosi questo pomeriggio.

Meda piange la 18°vittima. Santambrogio: “Notizia terribile, manteniamo alta la guardia”

Il comune brianzolo, sul fronte dell'emergenza sanitaria, da tempo era caratterizzato da buone notizie e sensazioni

Monza, incendio nella notte: fiamme nell’area ex Scotti

Intervento dei Vigili del Fuoco nella notte, a Monza per un incendio divampato a Villa Azzurra, situata nell’area ex Scotti, sul viale Cesare Battisti. Nessun ferito.

Piccioni trafitti e lepri scuoiate al Parco di Monza: la denuncia shock dell’Enpa

Enpa Monza e Brianza spiega come via sia tutto un "campionario degli orrori" in questo periodo post lockdown nel Parco e nei giardini della Villa Reale di Monza.