Da Besana e Correzzana: le baby gang seminano scompiglio

Da Besana e Correzzana: le baby gang seminano scompiglio

Sacchi dell’immondizia rovesciati a terra, specchietti delle auto rotte, panchine rubate e zaini bruciati. Atti vandalici in piena regola che negli ultimi giorni hanno creato scompiglio tra il comune di Besana e quello di Correzzana. Protagonisti di questi episodi potrebbero essere, ma il condizionale è d’obbligo anche se alcuni di loro sarebbero già stati individuati dalle forze dell’ordine, dei ragazzini minorenni che a quanto pare hanno un unico modo di divertirsi: rovinare la propria città.

Il più recente è l’episodio Besanese avvenuto nella notte tra sabato e domenica: i cittadini si sono svegliati la mattina trovando alcune strade del centro completamente ricoperte di sporcizia.

Secondo alcuni testimoni, gli artefici sarebbero stati dei ragazzi della zona che solitamente si ritrovano la sera, davanti al piazzale della Chiesa, ad urlare e fare baccano. Pare che, nella notte, abbiamo deciso di giocare con i sacchi della spazzatura, prendendoli e rovesciandoli nelle strade. Non contenti, avrebbero poi preso anche d’assalto alcune macchine parcheggiate nella zona,  rompendo alcuni specchietti.

Non sono stati risparmiati nemmeno i negozi: uno, in particolare, si è trovato senza la panchina esterna che è scomparsa nel nulla. Indignato il sindaco Sergio Cazzaniga: “Qui non è questione di sicurezza, ma di civiltà – commenta – l’educazione prima di tutto. Questi atti vandalici sono stati messi in atto da dei residenti di Besana, e mi spiace, ma devono essere loro in primis ad avere rispetto del decoro della propria città”. Al momento i Carabinieri stanno facendo le dovute indagini chiedendo ai privati e ai negozianti di poter visionare le registrazioni di alcune telecamere che danno proprio sul centro cittadino, anche se, parole del sindaco, alcuni soggetti sono già stati individuati. “Insieme ai Carabinieri ora stiamo valutando di procedere con un’azione mirata per evitare altri episodi di questo tipo – conclude – anche se, questo, ci porterà via energie necessarie sul fronte della sicurezza”. Non è ancora chiaro se la baby gang che ha agito nel week end nel centro di Besana Brianza possa essere la stessa che sta seminando scompiglio anche nel comune di Correzzana, a pochi chilometri di distanza.

Un altro brutto episodio, infatti, è stato registrato pochi giorni fa: vittima proprio una dodicenne besanese che, durante un allenamento di pallavolo nella palestra comunale di Correzzana, si è vista derubata del proprio zainetto. Immediatamente allertati gli allenatori e i genitori della ragazzina che hanno avvertito le forze dell’ordine. Gli agenti della polizia locale, insieme all’Arma dei Carabinieri di Besana, dopo le dovute indagini, hanno ritrovato lo zaino abbandonato in un campo poco distante dalla palestra e completamente incenerito: libri, astuccio, diario e quaderni sono stati dati alle fiamme. Le forze dell’ordine non escludono una possibile stretta correlazione tra lo zaino bruciato e il rogo al capannone di Casa Piazza in via Principale.

A questo punto, la domanda è d’obbligo: qual è il confine tra una semplice ragazzinata e un vero e proprio atto di vandalismo?

incendio mobilificio piazza a correzzana 02

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Su Melissa Ceccon

Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.